Picchia il proprio cane con una zappa e tenta di seppellirlo ancora agonizzante. Denunciato dai Carabinieri per maltrattamento di animali

Nel pomeriggio di ieri i Carabinieri di Sant’Agata di Militello (ME) hanno deferito in stato di libertà C.G. 85enne di Torrenova, per maltrattamento di animali. Nella mattinata di ieri, i Carabinieri della Stazione di sant’Agata Militello hanno avuto notizia che a Torrenova (ME) alcuni cittadini avevano salvato una cagnetta che era stato percossa e presentava evidenti lesioni. Le attività d’indagine avviate a seguito dell’acquisizione della notizia, che nel frattempo si era diffusa attraverso i social network, hanno permesso di ricostruire in maniera completa la vicenda. I militari dell’Arma hanno accertato che il cane era stato brutalmente picchiato con una zappa e seppellito ancora agonizzante ed era stato salvato dall’intervento di alcuni cittadini i quali avevano allertato i servizi veterinari, intervenuti sul posto per prestare cure all’animale. I Carabinieri sono risaliti all’identità dell’anziano proprietario del cane ed hanno accertato che l’uomo aveva percosso l’animale per futili motivi, rinvenendo e sequestrando la zappa con cui dapprima l’aveva colpito e poi seppellito. L’uomo pertanto è stato denunciato in stato di libertà alla Procura della Repubblica di Patti (ME), per il reato di maltrattamento di animali. Il cane, dopo aver ricevuto le prime cure, è stato affidato in custodia ad una associazione di Torrenova che si occupa di animali abbandonati e maltrattati.

Care lettrici, cari lettori,
vi scrivo per chiedervi di sostenere il lavoro che quotidianamente vi offriamo, anche a costo di grandi sacrifici personali. Sostenere stampalibera.it significa infatti permettere a questa testata giornalistica, che vi accompagna da oltre 10 anni e che continuate a dimostrare di apprezzare sempre più, di crescere con il supporto di collaboratori retribuiti per migliorare la qualità della nostra informazione libera ed indipendente e di lavorare con tranquillità, coraggio e senza mai dover subire i ricatti della politica. In questi ultimi anni il sito è cresciuto molto. E non finiremo mai di ringraziarvi uno ad uno. Purtroppo però i ricavi della pubblicità, sempre di meno a causa della chiusura definitiva, cagionata dalla pandemia, di molte attività già in crisi, non sono sufficienti a coprire i costi. In un momento in cui quasi tutti i siti e i giornali si assomigliano abbiamo il dovere di fare di più con nuove storie, inchieste e notizie. Ed è anche per questo che vi chiediamo un piccolo ma importante contributo economico. Grazie.


Enrico Di Giacomo

 

 

E’ possibile sostenere stampalibera.it donando tramite bonifico al seguente IBAN: IT36P0760105138282454882455

oppure tramite PayPal cliccando su Donazione