Messina: i militari della Brigata Aosta donano il sangue all’Ospedale Papardo

9 Luglio 2020 Cronaca di Messina

Questa mattina presso l’Unità Operativa Complessa del Centro Trasfusionale dell’Ospedale Papardo di Messina una rappresentanza della Brigata “Aosta” dell’Esercito Italiano, alla presenza del Ten. Colonnello Rosario Fallica, insieme ad altri militari della stessa brigata si sono sottoposti alla donazione di sangue nel rispetto delle norme per la sicurezza dei pazienti e del distanziamento sociale.

L’obiettivo è contribuire ad aumentarne la disponibilitàà di sangue e plasma a Messina, città che ha subito un calo delle donazioni a causa della quarantena e dei timori legati al coronavirus. Sotto l’egida del Direttore del Centro Trasfusionale, la dott.ssa Roberta Fedele, la quale è impegnata quotidianamente nell’azione di divulgazione e proselitismo, il personale sanitario del centro trasfusionale con grande professionalià ha assistito i donatori nelle varie fasi del prelievo.

Siamo orgogliosi di poter vantare questo sodalizio – dichiara il Direttore Generale dell’A.O. Papardo Mario Paino – con l’Esercito Italiano e in particolar modo con la Brigata Aosta. Una collaborazione all’insegna della solidarietà che si rinnova ogni anno per la città di Messina. Un esempio per tutti, in un momento così difficile: donare è un atto di civiltà e gratitudine verso sé stessi e verso gli altri”.

L’azienda Ospedaliera Papardo ha in cantiere altre iniziative per coinvolgere più soggetti possibili a donare il sangue.

Care lettrici, cari lettori,
vi scrivo per chiedervi di sostenere il lavoro che quotidianamente vi offriamo, anche a costo di grandi sacrifici personali. Sostenere stampalibera.it significa infatti permettere a questa testata giornalistica, che vi accompagna da oltre 10 anni e che continuate a dimostrare di apprezzare sempre più, di crescere con il supporto di collaboratori retribuiti per migliorare la qualità della nostra informazione libera ed indipendente e di lavorare con tranquillità, coraggio e senza mai dover subire i ricatti della politica. In questi ultimi anni il sito è cresciuto molto. E non finiremo mai di ringraziarvi uno ad uno. Purtroppo però i ricavi della pubblicità, sempre di meno a causa della chiusura definitiva, cagionata dalla pandemia, di molte attività già in crisi, non sono sufficienti a coprire i costi. In un momento in cui quasi tutti i siti e i giornali si assomigliano abbiamo il dovere di fare di più con nuove storie, inchieste e notizie. Ed è anche per questo che vi chiediamo un piccolo ma importante contributo economico. Grazie.


Enrico Di Giacomo

 

 

E’ possibile sostenere stampalibera.it donando tramite bonifico al seguente IBAN: IT36P0760105138282454882455

oppure tramite PayPal cliccando su Donazione