Differenziata, da lunedì via al porta a porta nelle zone 4 delle Aree Nord e Sud

24 Luglio 2020 Cronaca di Messina

Partirà da lunedì prossimo, 27 luglio, il porta a porta nelle zone 4 delle Aree Nord e Sud della città. E’ quanto comunica Messinaservizi Bene Comune, spiegando che il servizio sarà esteso a tutta la zona 4 dell’Area Sud fino a fondo Fucile, via Comunale Santo, in particolare nei quartieri di Gazzi, Zir, via Umberto Bonino, Mangialupi, case Gescal, san Giovannello, Contrada Baglio, Bordonaro, Cumia, Fondo Fucile e via Comunale Santo; e contemporaneamente nella zona 4 dell’Area Nord fino a Torrente Trapani alto, nei rioni di Viale Giostra, Villa Lina, via Palermo, Ritiro, Scala Ritiro, Contrada Badiazza, San Michele, viale Regina Margherita nel lato Nord da Giostra a Torrente Trapani, Torrente Trapani alto.

Si inizierà domenica 26 luglio conferendo negli orari previsti, dalle 21:00 alle 05:00 l’umido in entrambe le zone. Per quanto riguarda il conferimento di vetro o carta, invece, gli abitanti di queste nuove zone dovranno allinearsi a quanto previsto nelle loro aree e dunque, già lunedì sera 27 luglio per martedì, i residenti dell’Area Nord dovranno conferire vetro nei mastelli/carrellati verdi; i residenti dell’Area Sud carta nei mastelli/carrellati blu.

“Siamo certi – conclude Lombardo –  che i cittadini, come avvenuto poi nelle altre zone della città, comprenderanno l’importanza di questa nuova fase dimostrando responsabilità e volontà di scommettere con noi ancora una volta sulla modifica di atteggiamenti e comportamenti sbagliati per uniformare la nostra città alle altre città metropolitane d’Italia. Chiediamo la massima collaborazione di tutti quindi, anche dei consiglieri di Circoscrizione, degli amministratori di condominio e dei commercianti. Vinciamo insieme gli stereotipi, puntiamo a vivere in una città ecosostenibile, decorosa e pulita. In caso contrario, con la collaborazione dei vigili e degli ispettori ambientali, creeremo presidi fissi e multeremo pesantemente chi avrà comportamenti non conformi, non rispettando orari, giorni di conferimento o peggio creando piccole o grandi discariche”.

Care lettrici, cari lettori,
vi scrivo per chiedervi di sostenere il lavoro che quotidianamente vi offriamo, anche a costo di grandi sacrifici personali. Sostenere stampalibera.it significa infatti permettere a questa testata giornalistica, che vi accompagna da oltre 10 anni e che continuate a dimostrare di apprezzare sempre più, di crescere con il supporto di collaboratori retribuiti per migliorare la qualità della nostra informazione libera ed indipendente e di lavorare con tranquillità, coraggio e senza mai dover subire i ricatti della politica. In questi ultimi anni il sito è cresciuto molto. E non finiremo mai di ringraziarvi uno ad uno. Purtroppo però i ricavi della pubblicità, sempre di meno a causa della chiusura definitiva, cagionata dalla pandemia, di molte attività già in crisi, non sono sufficienti a coprire i costi. In un momento in cui quasi tutti i siti e i giornali si assomigliano abbiamo il dovere di fare di più con nuove storie, inchieste e notizie. Ed è anche per questo che vi chiediamo un piccolo ma importante contributo economico. Grazie.


Enrico Di Giacomo

 

 

E’ possibile sostenere stampalibera.it donando tramite bonifico al seguente IBAN: IT36P0760105138282454882455

oppure tramite PayPal cliccando su Donazione