Abusò di una ragazzina con problemi psichici, condannato a dieci anni

30 Settembre 2020 Inchieste/Giudiziaria

Dieci anni di reclusione. Questa la pesante condanna emessa ieri pomeriggio dal collegio giudicante del tribunale di Patti (presidente Ugo Scavuzzo, a latere Eleonora Vona e Francesco Torre), nei confronti di B. A., assistente scolastico di 60 anni, originario di un comune tirrenico ma residente a Rocca di Caprileone, accusato di violenza sessuale su minore, una studentessa di Rocca, sedicenne al tempo dei fatti contestati.

Oltre alla condanna, e al pagamento delle spese processuali, l’imputato è stato interdetto perpetuamente da qualsiasi ufficio attinente alla tutela, alla curatela e all’amministrazione di sostegno, da qualsiasi incarico nelle scuole di ogni ordine e grado e da ogni ufficio o servizio in istituzioni e in altre strutture pubbliche e private frequentate prevalentemente da minori oltre ai pubblici uffici e all’interdizione legale per la durata della pena. Quindi, l’assistente scolastico è stato condannato al pagamento delle spese legali in favore delle costituite parti civile: 3.096 euro per la famiglia della presunta vittima, che è stata assistita dall’avvocato Bernardette Grasso e 1.290 euro per l’associazione Pink Project, che si occupa della difesa della donna da violenze ed abusi, la cui presidente, Maria Grazia Giorgianni, è stata assistita e rappresentata in giudizio dall’avvocato Cristina Manfredi Gigliotti.

Care lettrici, cari lettori,
vi scrivo per chiedervi di sostenere il lavoro che quotidianamente vi offriamo, anche a costo di grandi sacrifici personali. Sostenere stampalibera.it significa infatti permettere a questa testata giornalistica, che vi accompagna da oltre 10 anni e che continuate a dimostrare di apprezzare sempre più, di crescere con il supporto di collaboratori retribuiti per migliorare la qualità della nostra informazione libera ed indipendente e di lavorare con tranquillità, coraggio e senza mai dover subire i ricatti della politica. In questi ultimi anni il sito è cresciuto molto. E non finiremo mai di ringraziarvi uno ad uno. Purtroppo però i ricavi della pubblicità, sempre di meno a causa della chiusura definitiva, cagionata dalla pandemia, di molte attività già in crisi, non sono sufficienti a coprire i costi. In un momento in cui quasi tutti i siti e i giornali si assomigliano abbiamo il dovere di fare di più con nuove storie, inchieste e notizie. Ed è anche per questo che vi chiediamo un piccolo ma importante contributo economico. Grazie.


Enrico Di Giacomo

 

 

E’ possibile sostenere stampalibera.it donando tramite bonifico al seguente IBAN: IT36P0760105138282454882455

oppure tramite PayPal cliccando su Donazione