Controlli della Polizia sulle merci pericolose trasportate in ferrovia

6 Ottobre 2020 Mondo News

La Polizia Ferroviaria della Sicilia, nel corso della scorsa settimana, con l’operazione denominata “Action week merci pericolose” è stata impegnata in controlli straordinari ai convogli in entrata ed in uscita dall’isola trasportanti merci pericolose. In particolare, questa mirata attività ha interessato 8 carri di 3 convogli in sosta presso la stazione di Catania Bicocca, trasportanti acido solforico ed ipoclorito in soluzione, non rilevando particolari criticità. Il fine di tali controlli è garantire la sicurezza del trasporto, andando a contrastare eventuali anomalie. In particolare le verifiche hanno riguardato il rispetto da parte dei vettori e quanti, a vario titolo, sono coinvolti nella spedizione e ricezione delle derrate, della stringente normativa internazionale in materia. Inoltre è stata esaminata tutta la documentazione di trasporto, la solidità della struttura e delle cisterne trasportanti, gli equipaggiamenti di sicurezza e l’idoneità dei macchinisti.
Visto l’alto contenuto tecnico e specialistico della materia attenzionata, i controlli sono stati eseguiti da un team specializzato della Polizia Ferroviaria che opera sia a livello regionale che nazionale.

Care lettrici, cari lettori,
vi scrivo per chiedervi di sostenere il lavoro che quotidianamente vi offriamo, anche a costo di grandi sacrifici personali. Sostenere stampalibera.it significa infatti permettere a questa testata giornalistica, che vi accompagna da oltre 10 anni e che continuate a dimostrare di apprezzare sempre più, di crescere con il supporto di collaboratori retribuiti per migliorare la qualità della nostra informazione libera ed indipendente e di lavorare con tranquillità, coraggio e senza mai dover subire i ricatti della politica. In questi ultimi anni il sito è cresciuto molto. E non finiremo mai di ringraziarvi uno ad uno. Purtroppo però i ricavi della pubblicità, sempre di meno a causa della chiusura definitiva, cagionata dalla pandemia, di molte attività già in crisi, non sono sufficienti a coprire i costi. In un momento in cui quasi tutti i siti e i giornali si assomigliano abbiamo il dovere di fare di più con nuove storie, inchieste e notizie. Ed è anche per questo che vi chiediamo un piccolo ma importante contributo economico. Grazie.


Enrico Di Giacomo

 

 

E’ possibile sostenere stampalibera.it donando tramite bonifico al seguente IBAN: IT36P0760105138282454882455

oppure tramite PayPal cliccando su Donazione