Operazione antimafia ‘Cesare’: I complimenti di Antoci alla DDA di Messina e ai Carabinieri

11 Novembre 2020 Inchieste/Giudiziaria

“Complimenti alla DDA di Messina e ai Carabinieri. Questi importanti risultati impongono rafforzamento degli Uffici Giudiziari”.

Questa mattina la DDA di Messina, guidata dal Procuratore Maurizio De Lucia, ha disposto 33 arresti per vari reati fra i quali associazione a delinquere di stampo mafioso, corsa clandestina di cavalli e spaccio di stupefacenti.

I Carabinieri del Comando Provinciale di Messina, dalle prime luci dell’alba e dopo un’importante attività d’indagine, hanno eseguito le ordinanze cautelari. 18 persone sono finite in carcere, 6 ai domiciliari, 9 sottoposte all’obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria.

“Grazie e complimenti al Procuratore Maurizio De Lucia, ai suoi Sostituti e ai Carabinieri del Comando Provinciale di Messina – così Giuseppe Antoci Presidente Onorario della Fondazione Caponnetto. L’operazione di oggi evidenzia in modo chiaro che il radicamento delle famiglie mafiose nel territorio è ancora forte e organizzato ed i collegamenti con le famiglie catanesi ancora vive e vegete. Con questa operazione – conclude Antoci – si dimostra la forte capacità dello Stato e la necessità di rafforzare gli uffici giudiziari di Messina per consentire la gestione e la prosecuzione della grande mole di lavoro sviluppata”.

Care lettrici, cari lettori,
vi scrivo per chiedervi di sostenere il lavoro che quotidianamente vi offriamo, anche a costo di grandi sacrifici personali. Sostenere stampalibera.it significa infatti permettere a questa testata giornalistica, che vi accompagna da oltre 10 anni e che continuate a dimostrare di apprezzare sempre più, di crescere con il supporto di collaboratori retribuiti per migliorare la qualità della nostra informazione libera ed indipendente e di lavorare con tranquillità, coraggio e senza mai dover subire i ricatti della politica. In questi ultimi anni il sito è cresciuto molto. E non finiremo mai di ringraziarvi uno ad uno. Purtroppo però i ricavi della pubblicità, sempre di meno a causa della chiusura definitiva, cagionata dalla pandemia, di molte attività già in crisi, non sono sufficienti a coprire i costi. In un momento in cui quasi tutti i siti e i giornali si assomigliano abbiamo il dovere di fare di più con nuove storie, inchieste e notizie. Ed è anche per questo che vi chiediamo un piccolo ma importante contributo economico. Grazie.


Enrico Di Giacomo

 

 

E’ possibile sostenere stampalibera.it donando tramite bonifico al seguente IBAN: IT36P0760105138282454882455

oppure tramite PayPal cliccando su Donazione