Rifiuti abbandonati, la Polizia municipale interviene nella zona Sud

28 Novembre 2020 Cronaca di Messina

La Polizia Specialistica al comando del commissario Giovanni Giardina comandante vicario del corpo di Polizia municipale coadiuvato dall'ispettore Giacomo Visalli coordinatore della squadra Ambientale è intervenuta nella zona sud della città verbalizzando un soggetto per il ripetuto abbandono dei rifiuti domestici nel greto del torrente ove manteneva delle galline che si nutrivano degli stessi. Il soggetto dovrà rispondere anche di abusi edilizi art. 44, 93, 94 e 95 D.P.R. 380/01.
Poco più tardi, un altro soggetto è stato sorpreso ad abbandonare rifiuti, sempre nella zona sud; fermato dagli agenti della squadra è stato deferito all'autorità giudiziaria per i reati di trasporto e abbandono di rifiuti speciali non pericolosi (art. 256 D.Lgs 152/06) ed il mezzo, una motoape, è stato sequestrato unitamente all'area oggetto di ripetuto abbandono. Nei confronti del conducente si è inoltre proceduto alla verbalizzazione in quanto sprovvisto di patente, revisione periodica e copertura assicurativa.
In un altro torrente più a sud un uomo si è posto davanti al mezzo meccanico, intento alla pulizia del torrente, per impedirne i lavori, allontanato dagli uomini dell'ispettore Visalli la ditta ha potuto continuare i lavori. La squadra rifiuti ha elevato inoltre, nella giornata di ieri, 15 verbali per per il mancato rispetto delle ordinanza 261/16 e 232/18 e abbandono al suolo D.Lgs 152/06.
Ulteriori accertamenti sono in corso per una occupazione abusiva di appartamento Comunale.

Care lettrici, cari lettori,
vi scrivo per chiedervi di sostenere il lavoro che quotidianamente vi offriamo, anche a costo di grandi sacrifici personali. Sostenere stampalibera.it significa infatti permettere a questa testata giornalistica, che vi accompagna da oltre 10 anni e che continuate a dimostrare di apprezzare sempre più, di crescere con il supporto di collaboratori retribuiti per migliorare la qualità della nostra informazione libera ed indipendente e di lavorare con tranquillità, coraggio e senza mai dover subire i ricatti della politica. In questi ultimi anni il sito è cresciuto molto. E non finiremo mai di ringraziarvi uno ad uno. Purtroppo però i ricavi della pubblicità, sempre di meno a causa della chiusura definitiva, cagionata dalla pandemia, di molte attività già in crisi, non sono sufficienti a coprire i costi. In un momento in cui quasi tutti i siti e i giornali si assomigliano abbiamo il dovere di fare di più con nuove storie, inchieste e notizie. Ed è anche per questo che vi chiediamo un piccolo ma importante contributo economico. Grazie.


Enrico Di Giacomo

 

 

E’ possibile sostenere stampalibera.it donando tramite bonifico al seguente IBAN: IT36P0760105138282454882455

oppure tramite PayPal cliccando su Donazione