Coronavirus, l’Ordine dei medici e odontoiatri di Messina: ” Vaccineremo i nostri primi 700 iscritti”

15 Gennaio 2021 Mondo News

Sono giunte già oltre 700 richieste di vaccino anti – covid da parte di iscritti all’Ordine dei medici e odontoiatri di Messina che, grazie ad un accordo con l’Assessorato regionale alla Salute e alla collaborazione con l’ASP, assicurerà la copertura a tutti coloro che lo chiederanno attraverso la piattaforma appositamente creata sul sito www.omceo.me.it. Le vaccinazioni saranno effettuate a partire da oggi (venerdì 15 gennaio) ad oltranza all’ex Ospedale Mandalari con la stima di 9 vaccini Pfizer ogni ora, dunque in una decina di giorni dovrebbero essere soddisfatte al 100% le domande finora pervenute, in aumento giorno dopo giorno.

Infatti moltissimi professionisti, pediatri di libera scelta, medici in pensione e altre categorie, che non lavorano in ospedali o cliniche o comunque “non previste” dal proprio datore di lavoro, rischiavano di rimanere senza vaccino. Dopo 3 settimane scatterà per ognuno il richiamo per poi essere totalmente immunizzati.

Nei giorni scorsi la partnership raggiunta da un lato grazie al pressing dell’Ordine messinese, guidato da Giacomo Caudo, insieme con altri Ordini provinciali della Sicilia e con il Coordinamento interregionale delle CAO siciliane (Commissioni Albo Odontoiatri), presieduto da Giuseppe Renzo; dall’altro grazie alla disponibilità dell’assessore regionale Ruggero Razza, il quale ha subito predisposto la fornitura dei vaccini per venire incontro a questa importante esigenza.

A ciò si è aggiunta l’organizzazione dell’ASP di Messina che fornirà locali, medici vaccinatori e personale ausiliario; mentre all’Ordine spetta la parte organizzativa. “Un ringraziamento davvero doveroso e sentito va all’assessore Razza e a tutta la sua squadra – evidenzia Caudo – partirà questa indispensabile campagna vaccinale contro il covid per arrivare concretamente a ogni medico e dentista della nostra città e provincia. Un grazie all’ASP di Messina che, nonostante i tanti fronti su cui è chiaramente impegnata, ha considerato un’assoluta priorità la nostra azione, e garantirà il supporto fattivo per la somministrazione”.

Nel frattempo oggi è partita la campagna di vaccinazione per gli studenti Unime che sono iscritti all’area medica. Qui maggiori dettagli su come fare.

Care lettrici, cari lettori,
vi scrivo per chiedervi di sostenere il lavoro che quotidianamente vi offriamo, anche a costo di grandi sacrifici personali. Sostenere stampalibera.it significa infatti permettere a questa testata giornalistica, che vi accompagna da oltre 10 anni e che continuate a dimostrare di apprezzare sempre più, di crescere con il supporto di collaboratori retribuiti per migliorare la qualità della nostra informazione libera ed indipendente e di lavorare con tranquillità, coraggio e senza mai dover subire i ricatti della politica. In questi ultimi anni il sito è cresciuto molto. E non finiremo mai di ringraziarvi uno ad uno. Purtroppo però i ricavi della pubblicità, sempre di meno a causa della chiusura definitiva, cagionata dalla pandemia, di molte attività già in crisi, non sono sufficienti a coprire i costi. In un momento in cui quasi tutti i siti e i giornali si assomigliano abbiamo il dovere di fare di più con nuove storie, inchieste e notizie. Ed è anche per questo che vi chiediamo un piccolo ma importante contributo economico. Grazie.


Enrico Di Giacomo

 

 

E’ possibile sostenere stampalibera.it donando tramite bonifico al seguente IBAN: IT36P0760105138282454882455

oppure tramite PayPal cliccando su Donazione