Messina, oggi pomeriggio un flashmob per Patrick George Zaki

8 Febbraio 2021 Culture

Un flashmob per Patrick George Zaki. È la prima iniziativa dedicata al ricercatore dell’Università di Bologna, attivista per i diritti umani, organizzata dal Collettivo “Tenda della Pace” per il mese di febbraio.

“A oltre un anno dall’illegittima reclusione di Patrick – si legge in una nota – associazioni, movimenti e partiti messinesi scenderanno in Piazza Pugliatti per sensibilizzare l’intera comunità alla vicenda e unirsi al coro unanime che, da nord a sud, chiede la scarcerazione del giovane egiziano, accusato di propaganda sovversiva.

Nell’attesa che anche il Comune di Messina, seguendo l’esempio virtuoso di altri comuni italiani, riconosca la cittadinanza onoraria a Patrick, lunedì 8 febbraio a partire dalle ore 17.30, nella Piazza antistante l’Università degli Studi di Messina e nel pieno rispetto delle norme anti-covid, si riuniranno i rappresentanti delle organizzazioni aderenti per un flashmob statico volto a mantenere viva l’attenzione sulla drammatica vicenda”.

L’iniziativa, a sostegno di quella di Amnesty che illuminerà di giallo la facciata del Rettorato, potrà essere seguita dal pubblico esclusivamente in diretta Facebook dal link: https://www.facebook.com/tendadellapacemessina/. Ogni cittadino potrà inoltre esprimere il proprio sostegno postando una foto che lo ritragga con un cartello giallo, accompagnata dall’hashtag #FreePatrickZaki e dal tag alla pagina facebook della Tenda.

“A ormai un anno dall’arresto illegale di Patrick, trascorso tra continui rinvii di una detenzione totalmente arbitraria e infondata ed esclusivamente volti a debilitarlo nel corpo e nello spirito – prosegue la nota – ogni giorno è una corsa contro il tempo affinché venga scarcerato e ne sia garantito il rientro in Italia in piena sicurezza. L’attenzione deve restare alta, indignarsi è dovere civico e morale, le istituzioni devono ottenere l’immediato rilascio del 27enne!

L’impegno della Tenda della Pace non si fermerà di certo qui. Venerdì 12 alle ore 18, sulla pagina facebook “Tenda della Pace – Messina”, in collaborazione con Amnesty International Sicilia, verrà trasmessa una diretta cui prenderanno parte l’On. Erasmo Palazzotto (Presidente della Commissione parlamentare d’inchiesta sulla morte di Giulio Regeni), Riccardo Noury (portavoce di Amnesty International Italia) e Francesco Vignarca (Coordinatore nazionale della Rete Italiana per il Disarmo) per dare spazio all’approfondimento della vicenda, capirne le diverse sfaccettature e rendere consapevoli i cittadini della gravità di quanto sta perpetrando il Governo Egiziano. Un impegno efficace passa dalla consapevolezza di cosa accada a qualche miglio di mare da noi, nei confronti di un ragazzo, di una Persona, come tutti”. 

Saranno presenti Lunedì, in ordine alfabetico, i rappresentanti di: Abarekà Nandree OdV, Anymore Onlus, ARCI Thomas Sankara, Articolo 1, Cambiamo Messina dal Basso, Emergency Messina, Human, Italia Nostra, Lunaria, Liberazione Queer, La Comunità per lo Sviluppo Umano, Piccola Comunità Nuovi Orizzonti, Puli-AMO Messina, Segretariato Attività Ecumeniche (SAE), Volt.

Care lettrici, cari lettori,
vi scrivo per chiedervi di sostenere il lavoro che quotidianamente vi offriamo, anche a costo di grandi sacrifici personali. Sostenere stampalibera.it significa infatti permettere a questa testata giornalistica, che vi accompagna da oltre 10 anni e che continuate a dimostrare di apprezzare sempre più, di crescere con il supporto di collaboratori retribuiti per migliorare la qualità della nostra informazione libera ed indipendente e di lavorare con tranquillità, coraggio e senza mai dover subire i ricatti della politica. In questi ultimi anni il sito è cresciuto molto. E non finiremo mai di ringraziarvi uno ad uno. Purtroppo però i ricavi della pubblicità, sempre di meno a causa della chiusura definitiva, cagionata dalla pandemia, di molte attività già in crisi, non sono sufficienti a coprire i costi. In un momento in cui quasi tutti i siti e i giornali si assomigliano abbiamo il dovere di fare di più con nuove storie, inchieste e notizie. Ed è anche per questo che vi chiediamo un piccolo ma importante contributo economico. Grazie.


Enrico Di Giacomo

 

 

E’ possibile sostenere stampalibera.it donando tramite bonifico al seguente IBAN: IT36P0760105138282454882455

oppure tramite PayPal cliccando su Donazione