INPS Messina: l’impegno e le nuove sfide

9 Febbraio 2021 Cronaca di Messina

Si è tenuta questa mattina alle 10:30 una conferenza stampa presso l’INPS di Messina. Anche quest’anno, consolidando una tradizione inaugurata negli anni precedenti, la Direzione provinciale INPS Messina ha organizzato un incontro per presentare alla stampa i primi risultati dell’attività 2020 e le più significative novità del 2021.

L’attenzione si è concentrata soprattutto sui servizi INPS a maggiore impatto sociale sul territorio, come i sussidi COVID, le indennità di disoccupazione NASPI, il Reddito di Cittadinanza e di Emergenza, le pensioni, i Trattamenti di Fine Servizio e le Invalidità. Si è parlato anche delle attività con le quali l’INPS dà sostegno al tessuto economico della nostra provincia.

Sono state inoltre illustrate le principali sinergie avviate o in corso di attivazione con importanti Istituzioni del territorio.

Tra i bilanci, è stata evidenziata la crescita di produttività del 5% rispetto al 2019, nonostante il 2020 sia stato un anno fortemente condizionato dall’emergenza Covid: lo sforzo produttivo ha consentito una significativa riduzione delle giacenze e un abbattimento dei tempi medi di lavorazione, oggi pari a 37 giorni (-25% rispetto al 2019).

Tra le principali prestazioni erogate nel 2020, circa 100.000 cittadini hanno ricevuto sussidi INPS in tutta la provincia, solo a titolo di cassa integrazione e bonus COVID sono stati erogati oltre € 100 milioni.

Si stanno altresì avviando ulteriori attività di consulenza rivolte alle Istituzioni pubbliche del territorio, finalizzate a migliorare la qualità delle lavorazioni del TFS.

Nel corso del 2020 è stato avviato un confronto con la Corte d’Appello di Messina, nell’ottica di individuare soluzioni che consentano di valorizzare il patrimonio immobiliare pubblico e, contemporaneamente, di risolvere la nota questione dell’edilizia giudiziaria.

Per quanto riguarda invece le novità del 2021, si è rafforzata la collaborazione tra INPS e ASP per l’invalidità civile e l. 104.  Si tratta di uno schema operativo innovativo, introdotto a Messina sin dal 2015, che semplifica l’iter sanitario per il cittadino: si riduce il numero delle visite e diminuisce il tempo di attesa tra la visita e il verbale.

Care lettrici, cari lettori,
vi scrivo per chiedervi di sostenere il lavoro che quotidianamente vi offriamo, anche a costo di grandi sacrifici personali. Sostenere stampalibera.it significa infatti permettere a questa testata giornalistica, che vi accompagna da oltre 10 anni e che continuate a dimostrare di apprezzare sempre più, di crescere con il supporto di collaboratori retribuiti per migliorare la qualità della nostra informazione libera ed indipendente e di lavorare con tranquillità, coraggio e senza mai dover subire i ricatti della politica. In questi ultimi anni il sito è cresciuto molto. E non finiremo mai di ringraziarvi uno ad uno. Purtroppo però i ricavi della pubblicità, sempre di meno a causa della chiusura definitiva, cagionata dalla pandemia, di molte attività già in crisi, non sono sufficienti a coprire i costi. In un momento in cui quasi tutti i siti e i giornali si assomigliano abbiamo il dovere di fare di più con nuove storie, inchieste e notizie. Ed è anche per questo che vi chiediamo un piccolo ma importante contributo economico. Grazie.


Enrico Di Giacomo

 

 

E’ possibile sostenere stampalibera.it donando tramite bonifico al seguente IBAN: IT36P0760105138282454882455

oppure tramite PayPal cliccando su Donazione