Ripresa delle lezioni al Seguenza, i rappresentanti elencano le criticità

26 Febbraio 2021 Cronaca di Messina

Il Comitato della Rete Studenti Medi del Liceo Seguenza si è riunito per discutere delle problematiche legate alla didattica a distanza e al rientro in presenza a turni.

Tante le criticità evidenziate durante la riunione e che il gruppo ha riassunto all’interno di una nota firmata dai rappresentanti Eliana Puglia, Federica Dati, Giorgia Gemelli, Giovanna Ribecco e Nicoletta Sturniolo.

Di seguito l’elenco puntato integrale della Rete degli Studenti medi di Messina del Liceo Seguenza:

• Connessione internet: la rete della scuola presenta evidenti criticità, tali da costringere alcuni docenti a utilizzare la propria connessione personale e da rendere difficoltosa la comprensione della lezione da parte degli studenti a casa.

 

• Distribuzione del lavoro degli studenti: gli studenti in presenza si ritrovano con un carico di lavoro da fare sostanzialmente maggiore rispetto ai ragazzi a casa, ma non è loro possibile richiedere la regolare giustificazione prevista una volta a quadrimestre per ogni materia.

 

• Problematiche con il corpo docente: gli studenti richiedono maggior comprensione da parte di alcuni professori nello svolgimento delle verifiche orali.

 

• Mezzi pubblici: gli studenti lamentano un numero inferiore di corse rispetto alle necessità che si sono presentate a causa del parziale rientro a scuola e del sovraffollamento dei mezzi. Si richiede alle autorità competenti una maggiore organizzazione al riguardo, prevedendo più corse negli orari di entrata e uscita dalla scuola.

 

• Rientri pomeridiani: agli studenti che rimangono il pomeriggio è vietato uscire dalla scuola per procurarsi il pranzo, costringendoli quindi a portarsi il pasto da casa.

 

Tenendo conto della complicata situazione pandemica che stiamo affrontando, riteniamo necessario un maggiore spirito di collaborazione tra la scuola e le amministrazioni locali e gli studenti, in funzione di un rientro a scuola più sicuro per tutti.

Care lettrici, cari lettori,
vi scrivo per chiedervi di sostenere il lavoro che quotidianamente vi offriamo, anche a costo di grandi sacrifici personali. Sostenere stampalibera.it significa infatti permettere a questa testata giornalistica, che vi accompagna da oltre 10 anni e che continuate a dimostrare di apprezzare sempre più, di crescere con il supporto di collaboratori retribuiti per migliorare la qualità della nostra informazione libera ed indipendente e di lavorare con tranquillità, coraggio e senza mai dover subire i ricatti della politica. In questi ultimi anni il sito è cresciuto molto. E non finiremo mai di ringraziarvi uno ad uno. Purtroppo però i ricavi della pubblicità, sempre di meno a causa della chiusura definitiva, cagionata dalla pandemia, di molte attività già in crisi, non sono sufficienti a coprire i costi. In un momento in cui quasi tutti i siti e i giornali si assomigliano abbiamo il dovere di fare di più con nuove storie, inchieste e notizie. Ed è anche per questo che vi chiediamo un piccolo ma importante contributo economico. Grazie.


Enrico Di Giacomo

 

 

E’ possibile sostenere stampalibera.it donando tramite bonifico al seguente IBAN: IT36P0760105138282454882455

oppure tramite PayPal cliccando su Donazione