30 Marzo 2021 Cronaca di Messina e Provincia

Contagi: dopo il terremoto giudiziario, in Sicilia niente bollettino giornaliero

Niente dati sull’andamento della pandemia in Sicilia nelle ultime 24 ore. Per la prima volta dopo mesi la Regione non pubblica i dati Covid-19: il terremoto giudiziario che si è abbattuto questa mattina sul Dipartimento per le attività sanitarie e osservatorio epidemiologico (Dasoe) dell’assessorato regionale alla Salute ha di fatto azzerato i vertici del dipartimento: gli arresti della responsabile Maria Letizia, del funzionario Salvatore Cusimano e dell’esperto informatico Emilio Madonia (tutti finiti ai domiciliari) hanno paralizzato l’elaborazione dei dati in arrivo dalle Asp di tutta la regione e dunque anche l’invio a Roma del report giornaliero.

In più un altro dirigente, Mario Palermo, direttore del servizio 4 del Dasoe con la mansione di referente unico per i dati Covid-19 è indagato a piede libero. L’assessore di riferimento Ruggero Razza, anche lui indagato, si è dimesso e il presidente Musumeci ha assunto la delega ad interim soltanto poche ore fa, troppo tardi per rimettere in funzione la struttura.