Stretto di Messina: FS fa marcia indietro, nessun taglio sciopero sospeso, quasi per tutti

18 marzo 2015 Cronaca di Messina

Si è conclusa con un’apertura la riunione nella sede romana delle ferrovie dello Stato, fra i sindacati e i vertici dell’azienda che aveva presentato nei mesi scorsi un piano di dismissione che rischiava di mettere a repentaglio la continuità territoriale.

Al termine dell’incontro, l’amministratore delegato del gruppo FS, Elia, ha confermato che quei tagli ai treni a lunga percorrenza e la cosidetta rottura di carico non saranno attivati.

Inoltre Bluferries, ha comunicato che le corse passeranno dalle attuali 18 a 22.

Per queste decisioni, i sindacati hanno deciso di sospendere lo sciopero indetto per il prossimo 25 marzo. Si terrà comunque la manifestazione programmata, per lo stesso giorno, al Palacultura. L’argomento sarà quello del contratto di servizio regionale.

Fa eccezione il sindacato Orsa che non ha firmato il verbale e ha confermato lo sciopero.

“Subordiniamo ogni decisione sullo sciopero – allo stato confermato – ad un confronto con la base dei lavoratori – scrive l’Orsa” e con il Movimento Popolare #ilferribottenonsitocca per concordare ogni iniziativa da prendere”.