TUTTI I NOMI – “Gotha VII”, chiesto il giudizio per 43 presunti affiliati alla “Famiglia di Barcellona”

1 novembre 2018 Inchieste/Giudiziaria

Di Leonardo Orlando – Sono 43 gli imputati dell’inchiesta scaturita dall’operazione “Gotha VII”, l’ultima indagine in ordine di tempo – scattata all’alba dello scorso 24 gennaio – contro il nuovo gruppo mafioso della “Famiglia Barcellonese”, per i quali i magistrati della Procura distrettuale antimafia di Messina, Vito Di Giorgio, Fabrizio Monaco e Francesco Massara, hanno chiesto il rinvio a giudizio.

I 43 imputati, infatti, dovranno comparire, il prossimo 17 dicembre nell’aula bunker della casa circondariale di Gazzi a Messina per essere giudicati dal giudice dell’udienza preliminare Salvatore Mastroeni. Si tratta del gruppo che dal 2013 era subentrato nel controllo delle tradizionali attività di estorsioni ai danni di commercianti e imprenditori. Delle 43 persone indagate alcune rispondono soltanto di concorso esterno all’associazione, i più noti risultano promotori della rigenerata organizzazione criminale. Si tratta del noto commerciante di ortofrutta barcellonese Antonio ‘Nino` Antonucci 55 anni, di Antonio Bellinvia 64, detto  Django’, Santino Benvenga detto ‘Gigi’ 26 anni, del boss capo dei Mazzarroti Tindaro Calabrese 45 anni di Novara di Sicilia, Gianni Calderone 35, Agostino Campisi 56 di Terme, Francesca Cannuli 53 di Terme, Domenico Chiofalo 33, Salvatore Chiofalo 25, Sebastiano Chiofalo 25, Alessandro Crisafulli 36, Antonino D’amico 40, Antonino De Luca Cardillo 36, Francesco Foti 77, Mariano Foto 48, Fabrizio Garofalo 48, Carmelo Giambo’ 47, Massimo Giardina 41 di Fondachelli Fantina, ultimo capo del gruppo di Terme, Ottavio Imbesi 47, Giuseppe Antonio Impala’ 54, Alessandro Maggio 31, di Antonio Merlino 50, killer del giornalista Beppe Alfano, Francesco Carmelo Messina 71, del nuovo collaboratore di giustizia Aurelio Micale 40, di Agostino Milone 49, della sorella Carmela Milone 51, del padre dei due Filippo Milone 81 e del genero di questi Domenico Giuseppe Molino 58, Massimiliano Munafò 49, di Santino Napoli 68, Salvatore Piccolo 52, di Antonino Polito 46, del boss Angelo Porcino 62, di Giovanni Rao 57, di Francesco Carmelo Salamone, di Salvatore Santangelo 34, Carmelo Tindaro Scordino 55, Tindaro Santo Scordino 34, Sergio Spada 38, Antonino Giuseppe Treccarichi 54 di Rometta, Carmelo Salvatore Trifirò 46, Maurizio Trifirò 39 e Carmen Valenti 30 di Terme. RASSEGNAWEB DA GAZZETTA DEL SUD