Vaccini, più servizi e assistenza ai cittadini grazie alla sinergia con associazioni e Rete civica della salute

3 Aprile 2021 Cronaca di Messina
Migliore accoglienza e assistenza per chi vuole vaccinarsi, organizzazione dei servizi di supporto ai presidi ospedalieri dell’area metropolitana, una più incisiva comunicazione e informazione ai cittadini: sono stati alcuni degli argomenti al centro del confronto nei giorni scorsi nella Fiera di Messina tra il commissario per l’emergenza covid Alberto Firenze, i presidenti dei Comitati consultivi e i rappresentanti della Rete civica della Salute del territorio.​
Hanno preso parte i presidenti dei CCA (per l’ASP Messina, Antonio Giardina, Federica Cocuzza e Alecci; per il Policlinico “Gaetano Martino”, Angela Rizzo; per il Papardo, Vincenzo Terzi; per il Neurolesi Salvatore Fiannacca) che rappresentano più di 100 associazioni no profit; la Rete Civiva della Salute, rappresentata da Marisa Briguglio per Messina e provincia e da Maria Grazia Di Maggio e Alfredo Manuli per la città; la referente per l’Ufficio commissariale Marinella Ruggeri. Gli interlocutori hanno proposto una più fattiva sinergia per venire incontro alle esigenze di anziani, disabili, persone più fragili, malati rari e caregiver, con l’obiettivo comune di superare le difficoltà di accesso alla campagna vaccinale, ad esempio attraverso procedure di prenotazione più semplici, evitando le lunghe code dei giorni precedenti.​
Il commissario Firenze, nel ringraziare i presenti per la loro preziosa disponibilità a collaborare in tutte le strutture sanitarie, insieme con i numerosi volontari, ha voluto chiarire che l'organizzazione dell’hub messinese è migliorata notevolmente, ​ sottolineando l’allestimento di strutture adatte ad accogliere gli utenti e l’avvio di una serie di servizi, tra cui un terzo infopoint esterno, per dare informazioni alla cittadinanza e supporto per le prenotazioni di chi non ha dimestichezza con internet e ha bisogno di aiuto.​
Ha ricordato anche che, subito dopo Pasqua, come già anticipato dal commissario nazionale Francesco Paolo Figliuolo in visita in Sicilia, le vaccinazioni saranno decisamente accelerate grazie a nuove ingenti forniture di Pfizer, Moderna e AstraZeneca e l’arrivo, previsto verso fine aprile, del nuovo vaccino Johnson & Johnson che prevede un’unica dose dunque velocizzerà di molto la campagna. I CCA e la Rete, al fine di rendere operativa e funzionale la collaborazione, hanno espresso la volontà di creare un filtro per informare i cittadini in modo rapido sulle procedure organizzative e sulle novità che riguardano i vaccini, specie alle fasce più deboli della popolazione.
Il commissario ha quindi incaricato la segreteria di porre in essere un regolare e costante confronto, accompagnato da un maggiore e più consapevole afflusso di notizie, indirizzate ai cittadini e alle associazioni.
In un clima di collaborazione e condivisione i partecipanti hanno particolarmente apprezzato l’attivo e proficuo confronto che avrà immediate e concrete ricadute sulle necessità dei vaccinandi.

Care lettrici, cari lettori,
vi scrivo per chiedervi di sostenere il lavoro che quotidianamente vi offriamo, anche a costo di grandi sacrifici personali. Sostenere stampalibera.it significa infatti permettere a questa testata giornalistica, che vi accompagna da oltre 10 anni e che continuate a dimostrare di apprezzare sempre più, di crescere con il supporto di collaboratori retribuiti per migliorare la qualità della nostra informazione libera ed indipendente e di lavorare con tranquillità, coraggio e senza mai dover subire i ricatti della politica. In questi ultimi anni il sito è cresciuto molto. E non finiremo mai di ringraziarvi uno ad uno. Purtroppo però i ricavi della pubblicità, sempre di meno a causa della chiusura definitiva, cagionata dalla pandemia, di molte attività già in crisi, non sono sufficienti a coprire i costi. In un momento in cui quasi tutti i siti e i giornali si assomigliano abbiamo il dovere di fare di più con nuove storie, inchieste e notizie. Ed è anche per questo che vi chiediamo un piccolo ma importante contributo economico. Grazie.


Enrico Di Giacomo

 

 

E’ possibile sostenere stampalibera.it donando tramite bonifico al seguente IBAN: IT36P0760105138282454882455

oppure tramite PayPal cliccando su Donazione