AMBIENTE, UNA BATTAGLIA DA VINCERE: Nasce un comitato per l'interramento dei cavi della Terna

14 aprile 2011 Cronaca di Messina

È stato costituito il Coordinamento per la Tutela Ambientale del Tirreno avente come primo obiettivo l’interramento dell’Elettrodotto Terna Sorgente- Rizziconi. E’ quanto titola un comunicato stampa a seguito dell’assemblea pubblica svoltasi lunedì sera a Pace del Mela presso il salone parrocchiale della Chiesa della Maria Santissima della Visitazione. Forte la determinazione nei partecipanti. Infatti proprio per avviare una strategia comune, hanno unito le loro forze le associazioni che si oppongono al passaggio dell’elettrodotto in prossimità della frazione Serro del Comune di Villafranca Tirrena con le associazioni che lottano sul versante di Pace del Mela. Erano presenti Padre Giuseppe Trifirò per l’Associazione “TSC”(Tutela Salute dei cittadini), Angela Musumeci Bianchetti per l’Associazione “TU.DIR.DA.I.”, il dott. Pasquale Andaloro per l O.M.S. Sicilia, Assunta Sciacca responsabile ambientale di “Cittadinanza Attiva Milazzo”, Giuseppe Maimone per l’Associazione “A.D.A.S.C.”, Gianni Mento per l’Associazione “MAN”, Nino La Rosa per l’associazione “I Cittadini” di Villafranca Tirrena, l’intero Comitato “No Elettrodotto Terna a Serro”, il Circolo Sportivo “Nino Campanella Serro” e il parroco di Serro Don Giuseppe Gullì. All’incontro sono intervenuti inoltre alcuni rappresentanti dell’amministrazione pacese. Secondo quando viene divulgato nel documento «i partecipanti, attraverso le testimonianze, hanno constatato che la situazione sanitaria di Pace del Mela è drammatica, intere famiglie colpite da tumori, un numero di morti impressionante dall’inizio dell’anno». È emersa dunque la volontà precisa di unirsi per opporsi con ogni mezzo al progetto di elettrodotto aereo presentato da Terna, perché altamente invasivo sotto il profilo dell’inquinamento elettromagnetico e altamente devastante sotto l’aspetto paesaggistico. Dopo i ricorsi, le numerose petizioni presentate ai diversi enti, la richiesta di referendum presentata dai cittadini di Pace del Mela, il coordinamento si attiverà per sensibilizzare tutti i sindaci e le popolazioni interessate, poi la protesta coinvolgerà la Provincia di Messina, per sfociare alla Regione. Emanuela Fiore