18 Febbraio 2008 Mondo News

BURUNDI: CLIMA DI VIOLENZA E IMPUNITA', ALLARME DELLA SOCIETA' CIVILE

Continuo deterioramento della situazione dei diritti della persona, frequenti e regolari atti di banditismo, uccisioni mirate e a volte premeditate, crimini commessi con la complicità delle forze dell`ordine, lentezza della giustizia e impunità : sono le motivazioni che hanno spinto sei organizzazioni di difesa dei diritti umani del Burundi a pubblicare una dichiarazione congiunta nella quale chiedono al governo di Bujumbura di `garantire la pace e la sicurezza dei cittadini e dei loro beni`. Le organizzazioni ` tra cui la Lega nazionale per i diritti umani, la lega Iteka, il Forum per il rafforzamento della società civile (Forsc) e la Federazione internazionale per i diritti umani (Fidh) ` esprimono anche preoccupazione per il linguaggio e l`atteggiamento di mutua denigrazione adoperato da politici del governo e dell`opposizione, in vista delle elezioni del 2010. “Le continue violazioni in un contesto di impunità contribuiscono all`aggravarsi del clima di tensione e di paura di eventuali repressioni, persino della possibile eliminazione fisica di oppositori politici o di esponenti della società civile` sottolineano i firmatari della dichiarazione. [CC]