24 Febbraio 2008 Mondo News

PD VERGOGNATI: PD-RADICALI: D`ELIA, NON SONO UN `CASO`, SONO UNA PERSONA

“Non esiste un `caso` D`Elia, io sono una persona non un `caso`. Se cosi` non fosse si tratterebbe di una cosa piccola, penosa. Esiste semmai un caso Italia, esistono principi costituzionali da tutti conclamati come l`articolo 27 della Costituzione di cui tutti si riempiono la bocca salvo poi non applicarlo“. Cosi` il parlamentare radicale Sergio D`Elia replica a chi gli chiede della questione di una sua possibile candidatura nella lista dei nove dirigenti radicali che saranno ospitati nelle liste del Pd per le prossime elezioni. “Esiste il caso – aggiunge D`Elia – di una persona che ha vissuto come ha vissuto e a un certo punto ha deciso di regalare la sua vita violenta all`unico partito non violento, l`unico partito nel quale la Costituzione vive“. “Non accetto – prosegue – che la mia vita sia fatta a pezzi per cui si prendono due anni vissuti trent`anni fa e si fa una parte per il tutto“. “Ho vissuto – dice ancora D`Elia – gli ultimi trent`anni dedicati alla non violenza e se il nostro fosse uno Stato democratico la parabola della mia vita verrebbe salutata come una vittoria sul terrorismo e della non violenza“.