17 Maggio 2012 Cronaca di Messina e Provincia

AMMINISTRATIVE A BARCELLONA PG: La Borsellino spinge la Collica. Catalfamo punta sulle periferie. Sorteggiato l'ordine dei comizi di chiusura: ormai è conto alla rovescia

Mai come in questa campagna elettorale che vede schierati su fronti contrapposti i candidati a sindaco Rosario Catalfamo e Maria Tersa Collica si era verificato un così serrato porta a porta tra candidati ed elettori, farcito anche da scontri polemici a distanza che vedono coinvolti i due candidati a sindaco, ma anche leader politici. A 48 ore dalla chiusura della campagna elettorale, il normale livello delle polemiche si è trasformato in dialogo rovente, Quasi uno scontro, con accuse reciproche e con comizi che toccano tutti i temi, a cominciare dal particolare che ogni coalizione guarda nella «casa degli latri». Dalle polemiche non restano estranei nemmeno i cittadini comuni chiamati in causa in taluni comizi, tanto che persino sui muri della città appaiono manifesti di privati che richiamano i contenuti dei comizi in cui i loro nomi sono stati tirati in ballo. Poi c’è, come nel caso dei Salesiani, chi difende don Salvino Raia per gli attacchi pubblici subiti. Programmi e problemi della città sembrano argomenti scomparsi dall’agenda politica ed a nulla sono valsi finora i tentativi di chi è abituato a fare politica, di riportare i temi della campagna elettorale sui normali binari degli impegni e della programmazione degli interventi in una città che vive la drammaticità della crisi economica. Gli elettori non sanno ancora, primi fra tutti i precari ed i lavoratori impegnati in progetti e nelle cooperative i cui appalti scadranno da qui a poche settimane, cosa ne sarà del loro futuro. Nessuna ricetta o soluzione da parte di entrambi gli schieramenti. Anzi, solo polemiche e accuse reciproche. La tendenza, visto il clima che caratterizzerà queste ultime ore dello scontro finale, non è destinata ad una inversione di rotta. Ieri sera in città il comizio di Rita Borsellino intervenuta, così come aveva fatto con un messaggio dopo le primarie, a fianco della candidata del xentrosinistra Maria Teresa Collica. Il centrodestra che sostiene il candidato sindaco Rosario Catalfamo, invece ha preferito i quartieri con incontri e campagna elettorale porta a porta. Anche oggi i due schieramenti si misureranno in comizi di quartiere e incontri casa per casa. La lotta nel duello tra i due candidati è all’ultimo foto. La coalizione di centrodestra, forte del quasi 60% di voti ottenuto per le liste del consiglio comunale che hanno consentito a Pdl, altre quattro liste alleate e Udc, di ottenere la maggioranza assoluta in Consiglio con 19 seggi, non intende recedere di un passo e vorrebbe riconfermare il primato anche per la corsa alla carica di sindaco di Palazzo Longano. L’imponderabile successo personale ottenuto dalla candidata Maria Teresa Collica al primo turno, di contro, spinge il centrosinistra che ha ottenuto solo due seggi a Palazzo Longano, a cavalcare l’onda emozionale per colmare il divario che già si era delineato al primo turno. Intanto sono stati sorteggiati i turni dei comizi di chiusura di campagna elettorale di domani sera. Il sorteggio effettuato nella sede del commissariato di polizia ha consentito di stabilire che inizierà a parlare alle 20 la coalizione di centrodestra che sostiene il candidato sindaco Rosario Catalfamo. A seguire alle 21 il centrosinistra con Maria Teresa Collica. Alle 22 – in perfetta alternanza – ancora il candidato Rosario Catalfamo per il centrodestra – e poi, ultimo comizio appannaggio di Maria Teresa Collica. Non è escluso, come oramai accade negli appuntamenti decisivi, che il senatore Domenico Nania prenda la parola in piazza Libertà, zona decentrata storicamente riservata per tradizione elettorale al centrodestra. LEONARDO ORLANDO – GDS

Barcellona Pozzo di Gotto, Rita Borsellino scende in campo a sostenere Teresa Collica. Intanto scoppia la polemica con Sonia Alfano.
Rita Borsellino, l’eurodeputata del Partito Democratico, è stata quest’oggi a Barcellona Pozzo di Gotto per sostenere Maria Teresa Collica, la candidata di Centrosinistra che sfida lo schieramento di Centrodestra collegato a Rosario Catalfamo. Presso la Piazza “Oasi”, in un comizio altamente partecipato e caratterizzato dal forte vento, Rita Borsellino ha elogiato l’operato della Collica e l’ha incitata a proseguire sulla strada intrapresa. “Marita Teresa Collica è la donna giusta per Barcellona Pozzo di Gotto”. Questo è il concetto ribadito più volte dalla Borsellino. “E’ veramente bello vedere questa piazza gremita di gente. Tutti voi avete oggi due alternative, giocarvi una carta nuova o lasciare che le cose continuino a marciare in una direzione negativa. Questo della Collica è un nuovo modello di politica, una vera rivoluzione positiva. Quando crediamo in una cosa positiva, come ci credo io, allora scendo in campo. Questa è una politica vera, una politica che sta entusiasmando Maria Teresa e tutti i propri sostenitori. Spero vivamente che domenica e lunedì possiate votare il cambiamento, cosicché, dopo che ritornerò da Strasburgo, potrò apprendere l’esito del ballottaggio e vedere realmente se a Barcellona Pozzo di Gotto si sarà cambiato”. Intanto è polemica a distanza tra Sonia Alfano, Presidente della Commissione Parlamentare Antimafia Europea e la stessa Maria Teresa Collica. Tramite una letta pubblicata sul proprio blog, la Alfano nutre perplessità sulla provenienza dei voti della Collica. Di seguito riportiamo uno stralcio del documento. “Il sospetto di molti è stato che a spingere molti voti disgiunti per la Collica sia stato anche qualche personaggio un po’ indigeribile. Per intederci: il Procuratore Generale Antonio Franco Cassata, imputato, anche domani, di diffamazione pluriaggravata in danno della memoria di Adolfo Parmaliana. E, in effetti, Maria Teresa Collica per tutta la campagna elettorale ha fatto di tutto per evitare di fare chiarezza sui rapporti tra lei e Cassata. E, del resto, certe candidature nelle liste a suo sostegno e certi sponsor, come il generale Franz Sidoti, la dicevano lunga. In serata non è tardata ad arrivare la replica della diretta interessata. “E’ il secondo attacco che Sonia Alfano fa’ nei miei confronti. Lei conosce benissimo il mio percosso, non capisco veramente questo secondo attacco. Un attacco che arriva dopo un chiarimento avuto con la stessa Alfano. Questo, ci tento a dirlo, mi ferisce più del primo. Quanto scritto dalla Alfano e i dubbi nel vedere dietro di me Franco Cassata, sono cose veramente sconvolgenti. Dietro di me ci sono tante persone oneste e che stanno cercando di cambiare le sorti di questa città. Sono stanca di dover dare ancora spiegazioni. Dimostrerò con in fatti cosa saremo in grado di fare”. Scritto da Carmelo Amato – ILGAZZETTINODELTIRRENO