“SOLUZIONI PARTECIPATE”: IL TEATRO DI MESSINA INCONTRA I SINDACATI

L’amministrazione dell’Ente Autonomo Regionale Teatro di Messina ha riunito oggi pomeriggio le sigle sindacali. All’incontro, convocato dal Sovrintendente del Teatro di Messina Egidio Bernava, erano presenti le rappresentanze delle sigle sindacali CGIL, CISL, UGL, SIAD, SADIRS, COBAS CODIR. È intervenuto in apertura anche il neo Presidente Luciano Fiorino che ha tenuto a portare il proprio saluto: “Tra le tre principali direttrici di questo nuovo corso ho voluto mettere in evidenza, già nel giorno del mio insediamento, la valorizzazione delle risorse interne e satellitari al Teatro e incontrarvi oggi mi dà l’opportunità di confrontarmi e condividere con voi l’avvio di un percorso che possa vederci uniti nella rivendicazione dei diritti dei lavoratori che rappresentano un motore culturale per il nostro territorio”. Le parole del presidente, condivise con il sovrintendente, hanno trovato sponda nei rappresentanti sindacali presenti che hanno sottolineato come solo attraverso l’individuazione di un nuovo percorso indirizzato all’individuazione di soluzioni partecipate si possa ridare dignità ai lavoratori e all’Ente presso il quale prestano servizio.

Care lettrici, cari lettori,
vi scrivo per chiedervi di sostenere il lavoro che quotidianamente vi offriamo, anche a costo di grandi sacrifici personali. Sostenere stampalibera.it significa infatti permettere a questa testata giornalistica, che vi accompagna da oltre 10 anni e che continuate a dimostrare di apprezzare sempre più, di crescere con il supporto di collaboratori retribuiti per migliorare la qualità della nostra informazione libera ed indipendente e di lavorare con tranquillità, coraggio e senza mai dover subire i ricatti della politica. In questi ultimi anni il sito è cresciuto molto. E non finiremo mai di ringraziarvi uno ad uno. Purtroppo però i ricavi della pubblicità, sempre di meno a causa della chiusura definitiva, cagionata dalla pandemia, di molte attività già in crisi, non sono sufficienti a coprire i costi. In un momento in cui quasi tutti i siti e i giornali si assomigliano abbiamo il dovere di fare di più con nuove storie, inchieste e notizie. Ed è anche per questo che vi chiediamo un piccolo ma importante contributo economico. Grazie.


Enrico Di Giacomo

 

 

E’ possibile sostenere stampalibera.it donando tramite bonifico al seguente IBAN: IT36P0760105138282454882455

oppure tramite PayPal cliccando su Donazione