MESSINA: UN ARRESTO PER SPACCIO

2 Luglio 2017 Cronaca di Messina

È di un arresto per spaccio di stupefacenti e di tre giovani segnalati in Prefettura quali assuntori di stupefacenti, il bilancio di distinte attività di contrasto allo spaccio e al consumo di droga condotte dai Carabinieri del Nucleo Radiomobile nei giorni scorsi nelle aree più sensibili della città.
Ad essere tratto in arresto è stato Nicola RIZZITANO, 34/enne messinese noto alle forze dell’ordine in quanto gravato dalla misura di prevenzione della sorveglianza speciale di P.S. con obbligo di soggiorno nel Comune di Messina. Il giovane uomo, nella serata del 27 giugno, è stato sorpreso dai Carabinieri nel rione di Camaro S. Luigi innanzi alla propria abitazione, nelle cui immediate vicinanze è stato rinvenuto un bilancino di precisione e circa 7 grammi di marijuana divisa in ciuffetti.
Tratto in arresto dai Carabinieri, il RIZZITANO è giudicato per direttissima nella mattinata del 28 giugno dal Tribunale di Messina in composizione collegiale, che, oltre a convalidare l’arresto, ha disposto nei confronti del RIZZITANO la misura della custodia cautelare in carcere. L’uomo è stato così condotto presso il Carcere di Messina Gazzi a disposizione dell’A.G..
Nel corso di altra attività sono stati poi individuati tre giovani messinesi, di età compresa tra i 17 e i 33 anni, in possesso di stupefacenti per uso personale. I treno era in possesso, complessivamente, di circa 3 grammi di marijuana.
Per costoro è scattata la segnalazione alla Prefettura di Messina.

Care lettrici, cari lettori,
vi scrivo per chiedervi di sostenere il lavoro che quotidianamente vi offriamo, anche a costo di grandi sacrifici personali. Sostenere stampalibera.it significa infatti permettere a questa testata giornalistica, che vi accompagna da oltre 10 anni e che continuate a dimostrare di apprezzare sempre più, di crescere con il supporto di collaboratori retribuiti per migliorare la qualità della nostra informazione libera ed indipendente e di lavorare con tranquillità, coraggio e senza mai dover subire i ricatti della politica. In questi ultimi anni il sito è cresciuto molto. E non finiremo mai di ringraziarvi uno ad uno. Purtroppo però i ricavi della pubblicità, sempre di meno a causa della chiusura definitiva, cagionata dalla pandemia, di molte attività già in crisi, non sono sufficienti a coprire i costi. In un momento in cui quasi tutti i siti e i giornali si assomigliano abbiamo il dovere di fare di più con nuove storie, inchieste e notizie. Ed è anche per questo che vi chiediamo un piccolo ma importante contributo economico. Grazie.


Enrico Di Giacomo

 

 

E’ possibile sostenere stampalibera.it donando tramite bonifico al seguente IBAN: IT36P0760105138282454882455

oppure tramite PayPal cliccando su Donazione