Truffa all’Ue, denunciati otto imprenditori a Caltagirone. SUSSIDI ANCHE PER APPEZZAMENTI AGRICOLI ANCHE A MESSINA

19 Luglio 2017 Cronaca di Messina

CALTAGIRONE. Terreni altrui, fondi (europei) per se. Otto presunti autori di una truffa ai danni della Unione Europea sono stati scoperti nel Calatino e denunciati per truffa dalla Guardia di Finanza. Su ordine del giudice delle indagini preliminari, sequestrati ieri beni per 400 mila euro: «Non possiamo confermare, invece, che a carico degli indagati siano state anche richieste dalla Procura di Caltagirone misure di custodia negate dal gip», dicono gli investigatori.

Stando alle accuse, sarebbero state costituite sette società fantasma - “quattro cooperative e tre ditte individuali”, puntualizzano i finanzieri - che avrebbero prodotto falsi attestati di affitto e comodato per appezzamenti agricoli nelle province di Catania, Trapani e Messina ricevendo così per cinque anni consecutivi i sussidi erogati dall’Unione. Peccato, però, che in realtà quei terreni fossero di ignari proprietari.

Care lettrici, cari lettori,
vi scrivo per chiedervi di sostenere il lavoro che quotidianamente vi offriamo, anche a costo di grandi sacrifici personali. Sostenere stampalibera.it significa infatti permettere a questa testata giornalistica, che vi accompagna da oltre 10 anni e che continuate a dimostrare di apprezzare sempre più, di crescere con il supporto di collaboratori retribuiti per migliorare la qualità della nostra informazione libera ed indipendente e di lavorare con tranquillità, coraggio e senza mai dover subire i ricatti della politica. In questi ultimi anni il sito è cresciuto molto. E non finiremo mai di ringraziarvi uno ad uno. Purtroppo però i ricavi della pubblicità, sempre di meno a causa della chiusura definitiva, cagionata dalla pandemia, di molte attività già in crisi, non sono sufficienti a coprire i costi. In un momento in cui quasi tutti i siti e i giornali si assomigliano abbiamo il dovere di fare di più con nuove storie, inchieste e notizie. Ed è anche per questo che vi chiediamo un piccolo ma importante contributo economico. Grazie.


Enrico Di Giacomo

 

 

E’ possibile sostenere stampalibera.it donando tramite bonifico al seguente IBAN: IT36P0760105138282454882455

oppure tramite PayPal cliccando su Donazione