MESSINA: SOSPENSIONE AD AGOSTO DEL RICEVIMENTO POMERIDIANO AL PUBBLICO DEGLI UFFICI ANAGRAFICI DI PALAZZO ZANCA

27 Luglio 2017 Cronaca di Messina
Gli uffici anagrafici del dipartimento Servizi al Cittadino di Palazzo Zanca osserveranno nuovi orari di apertura al pubblico nel mese di agosto. Sino al 31 luglio l’orario di ricevimento al pubblico è da lunedì a venerdì, dalle ore 8.30 alle 12.30, martedì e giovedì dalle 14.45 alle 16.30; da martedì 1 sino a giovedì 31 agosto il ricevimento pomeridiano sarà sospeso. La carta di identità elettronica (CIE), erogabile dal Comune di Messina dallo scorso 14 luglio, su iniziativa dell’assessora alle Politiche Sociali, Nina Santisi, può essere emessa esclusivamente dagli uffici di Palazzo Zanca e non dalle sedi circoscrizionali per problemi tecnici. Nella CIE possono essere memorizzate ulteriori informazioni oltre a quelle tradizionali, come l’indirizzo di posta elettronica, oppure, per i maggiorenni, l’eventuale consenso alla donazione degli organi. Un traguardo importante per la semplificazione della burocrazia e la riduzione delle distanze tra cittadini e istituzioni. La carta viene erogata nei casi di primo rilascio, deterioramento, smarrimento o furto del vecchio documento cartaceo. Il cittadino deve essere munito di fototessera, in formato cartaceo o elettronico, su un supporto USB. La durata varia secondo le fasce d’età di appartenenza: 3 anni per i minori di età inferiore a 3 anni; 5 anni per i minori di età compresa tra i 3 e i 18 anni; 10 anni per i maggiorenni.

Care lettrici, cari lettori,
vi scrivo per chiedervi di sostenere il lavoro che quotidianamente vi offriamo, anche a costo di grandi sacrifici personali. Sostenere stampalibera.it significa infatti permettere a questa testata giornalistica, che vi accompagna da oltre 10 anni e che continuate a dimostrare di apprezzare sempre più, di crescere con il supporto di collaboratori retribuiti per migliorare la qualità della nostra informazione libera ed indipendente e di lavorare con tranquillità, coraggio e senza mai dover subire i ricatti della politica. In questi ultimi anni il sito è cresciuto molto. E non finiremo mai di ringraziarvi uno ad uno. Purtroppo però i ricavi della pubblicità, sempre di meno a causa della chiusura definitiva, cagionata dalla pandemia, di molte attività già in crisi, non sono sufficienti a coprire i costi. In un momento in cui quasi tutti i siti e i giornali si assomigliano abbiamo il dovere di fare di più con nuove storie, inchieste e notizie. Ed è anche per questo che vi chiediamo un piccolo ma importante contributo economico. Grazie.


Enrico Di Giacomo

 

 

E’ possibile sostenere stampalibera.it donando tramite bonifico al seguente IBAN: IT36P0760105138282454882455

oppure tramite PayPal cliccando su Donazione