MILAZZO (ME), sgominata la banda dei furti: I Carabinieri arrestano tre persone. NOMI, FOTO

27 Luglio 2017 Cronaca di Messina

I Carabinieri della Compagnia di Milazzo, con l’accusa di tentato furto aggravato in concorso hanno arrestato nella nottata tre soggetti sorpresi mentre tentavano di saccheggiare alcune attività imprenditoriali nell’area industriale di Giammoro.

I militari dell’aliquota radiomobile, impegnati in servizio di pronto intervento 24 ore al giorno, stavano transitando in piena notte per le strade del comune di pace del mela. Prontamente allertati dalla centrale operativa che segnalava la presenza sospetta di diversi soggetti che si aggiravano nell’area.

I militari iniziavano una serrata perlustrazione che dava i suoi frutti. All’interno di un locale ditta di serramenti i militari dell’arma sorprendevano tre uomini che avvalendosi di un autocarro avevano sfondato il portone di accesso all’area interessata iniziando ad adoperarsi utilizzando tutti gli arnesi da scasso contenuti nel furgonato. I militari infatti avendoli accerchiati non hanno consentito ai tre di fuggire sorprendendoli con le mani nel sacco. Dopo averli bloccati e sottoposti a perquisizione gli uomini dell’Arma rinvenivano all’interno del mezzo attrezzi vari da scasso, flex, corde d’acciaio, alimentatore inverter e torce, il tutto sottoposto a sequestro.

I tre identificati in SOLANO ETTORE, classe 83, CANTELLO MASSIMILIANO, classe 88 e GRASSO PAOLO, classe 90, sono stati condotti presso la compagnia di Milazzo e tratti in arresto. In mattinata ci sarà l’udienza di convalida.

 

Care lettrici, cari lettori,
vi scrivo per chiedervi di sostenere il lavoro che quotidianamente vi offriamo, anche a costo di grandi sacrifici personali. Sostenere stampalibera.it significa infatti permettere a questa testata giornalistica, che vi accompagna da oltre 10 anni e che continuate a dimostrare di apprezzare sempre più, di crescere con il supporto di collaboratori retribuiti per migliorare la qualità della nostra informazione libera ed indipendente e di lavorare con tranquillità, coraggio e senza mai dover subire i ricatti della politica. In questi ultimi anni il sito è cresciuto molto. E non finiremo mai di ringraziarvi uno ad uno. Purtroppo però i ricavi della pubblicità, sempre di meno a causa della chiusura definitiva, cagionata dalla pandemia, di molte attività già in crisi, non sono sufficienti a coprire i costi. In un momento in cui quasi tutti i siti e i giornali si assomigliano abbiamo il dovere di fare di più con nuove storie, inchieste e notizie. Ed è anche per questo che vi chiediamo un piccolo ma importante contributo economico. Grazie.


Enrico Di Giacomo

 

 

E’ possibile sostenere stampalibera.it donando tramite bonifico al seguente IBAN: IT36P0760105138282454882455

oppure tramite PayPal cliccando su Donazione