Processo Fenapi, parlano i responsabili dei patronati: pagamenti regolari Read more at https://www.tempostretto.it/news/processo-fenapi-parlano-i-responsabili-dei-patronati-pagamenti-regolari.html#B42t1qSIRPX4yVXv.99

False fatture?  Pezze d’appoggio di movimentazioni inesistenti? No, contributi sindacali, rimborso spese. A questo servivano i pagamenti della Fenapi nazionale ai patronati di Bari e Molfetta, secondo i due rispettivi responsabili tra il 2014 e il 2016.

Arriva la prima apertura alla linea difensiva di Cateno De Luca al processo all’oggi sindaco messinese, alla sbarra per una presunta evasione realizzata attraverso l’ente creato quasi 20 anni fa.

I due responsabili delle sedi pugliesi hanno deposto ieri davanti al giudice monocratico Simona Monforte, che li ha ascoltati attentamente, mentre rispondevano alle domande del Pubblico Ministero e dei difensori di De Luca. Buona parte dei pagamenti sono stati ritenuti dalla Finanza un modo per giustificare spese mai avvenute.

Ma per i due beneficiari i pagamenti sono stati effettuati effettivamente, erano i rimborsi spese spettanti per questo genere di attività a chi gestisce sportelli di patronato, per prestazioni realmente erogate, ovviamente.

Le testimonianze sono arrivate nel corso del pomeriggio, durante un’altra lunga udienza del processo, terminata dopo le 19.30. Prima di loro, alla sedia dei teste si è accomodato ancora una volta il tenente Rossello, l’ufficiale della Guardia di Finanza che ha condotto le indagini, che è stato esaminato dagli avvocati Carlo Taormina e Giovanni Mannuccia, difensori del primo cittadino.

A tarda serata, il monocratico ha aggiornato l’udienza al prossimo 29 marzo, quando si tornerà in aula per sentire un altro investigatore, il capitano Salvatore Lo Gatto. RASSEGNAWEB DA TEMPOSTRETTO.IT

Care lettrici, cari lettori,
vi scrivo per chiedervi di sostenere il lavoro che quotidianamente vi offriamo, anche a costo di grandi sacrifici personali. Sostenere stampalibera.it significa infatti permettere a questa testata giornalistica, che vi accompagna da oltre 10 anni e che continuate a dimostrare di apprezzare sempre più, di crescere con il supporto di collaboratori retribuiti per migliorare la qualità della nostra informazione libera ed indipendente e di lavorare con tranquillità, coraggio e senza mai dover subire i ricatti della politica. In questi ultimi anni il sito è cresciuto molto. E non finiremo mai di ringraziarvi uno ad uno. Purtroppo però i ricavi della pubblicità, sempre di meno a causa della chiusura definitiva, cagionata dalla pandemia, di molte attività già in crisi, non sono sufficienti a coprire i costi. In un momento in cui quasi tutti i siti e i giornali si assomigliano abbiamo il dovere di fare di più con nuove storie, inchieste e notizie. Ed è anche per questo che vi chiediamo un piccolo ma importante contributo economico. Grazie.


Enrico Di Giacomo

 

 

E’ possibile sostenere stampalibera.it donando tramite bonifico al seguente IBAN: IT36P0760105138282454882455

oppure tramite PayPal cliccando su Donazione