Policlinico-NemoSud, Siracusano (FI): “Attacco criminoso contro un’eccellenza sanitaria del nostro territorio”

“Partendo dal presupposto che il centro clinico NemoSud è un fiore all’occhiello non solo di Messina, poiché offre supporto sanitario a un vastissimo territorio, ritengo criminoso l’attacco di un gruppo di senatori del M5S, tramite un’interrogazione parlamentare su  posti letto che nel 2009 sarebbero stati sottratti dalla struttura al Policlinico Universitario a beneficio del Centro, il quale ha aperto le sue porte ai pazienti 4 anni dopo”. A riferirlo è la deputata di Forza Italia alla Camera, on. Matilde Siracusano in merito alla vicenda che coinvolge NemoSud, una realtà sanitaria sorta a Messina nel 2013 e gestita da una Onlus senza scopo di lucro, trattata dal M5S come se fosse una “clinica privata”.
“Gli stessi militanti del M5S – continua la Parlamentare – hanno manifestato apprezzamenti in questi anni, verso questa eccellenza che è tra l’altro centro regionale SLA ed unico prescrittore in Sicilia del farmaco per i bambini Sma“.
“Da messinese e rappresentante delle Istituzioni – conclude Siracusano – tengo a precisare che l’attacco inqualificabile non può passare inosservato. Esprimo solidarietà verso un centro sanitario d’eccellenza, contro cui la macchina del fango a cinque stelle si è scagliata con la solita caccia alle streghe, mossa da senatori che oltretutto, non pare abbiano contezza della sanità messinese”.

Care lettrici, cari lettori,
vi scrivo per chiedervi di sostenere il lavoro che quotidianamente vi offriamo, anche a costo di grandi sacrifici personali. Sostenere stampalibera.it significa infatti permettere a questa testata giornalistica, che vi accompagna da oltre 10 anni e che continuate a dimostrare di apprezzare sempre più, di crescere con il supporto di collaboratori retribuiti per migliorare la qualità della nostra informazione libera ed indipendente e di lavorare con tranquillità, coraggio e senza mai dover subire i ricatti della politica. In questi ultimi anni il sito è cresciuto molto. E non finiremo mai di ringraziarvi uno ad uno. Purtroppo però i ricavi della pubblicità, sempre di meno a causa della chiusura definitiva, cagionata dalla pandemia, di molte attività già in crisi, non sono sufficienti a coprire i costi. In un momento in cui quasi tutti i siti e i giornali si assomigliano abbiamo il dovere di fare di più con nuove storie, inchieste e notizie. Ed è anche per questo che vi chiediamo un piccolo ma importante contributo economico. Grazie.


Enrico Di Giacomo

 

 

E’ possibile sostenere stampalibera.it donando tramite bonifico al seguente IBAN: IT36P0760105138282454882455

oppure tramite PayPal cliccando su Donazione