Clamoroso al ‘Royal’ : Dugin alla fine non verra`

10 Giugno 2019 Culture

In serata è arrivato il comunicato degli organizzatori che spegne le polemiche sulla presenza prevista per domani del discusso politologo Aleksandr Dugin che ha rinunciato ad essere presente in città, preferendo Reggio Calabria a Messina.

“Con grande rammarico comunichiamo che l’evento previsto per domani pomeriggio alle 17.00 nel salone del Royal Place Hotel con la partecipazione del politologo e filosofo russo Aleksandr Dugin è sospeso. Il professor Dugin, a seguito delle polemiche generatesi, a causa della mancata concessione dei locali da parte dell’Università di Messina, ha infatti deciso di tenere in altra sede istituzionale, a Reggio Calabria, la propria conferenza, saltando l’appuntamento di domani a Messina. Non volendo alimentare oltre il fuoco della polemica sterile divampata nelle ultime ore riteniamo comunque doveroso bollare quanto accaduto come fatto gravissimo. In nome del più becero oscurantismo illiberale ci siamo preclusi la possibilità di confrontarci con un politologo e filosofo, nonché docente universitario, di caratura internazionale e di intessere sulla base delle sue idee (pur controverse che siano) un dibattito proficuo e trasversale che avrebbe potuto essere fonte di ulteriore arricchimento culturale.

A conclusione di una vicenda che ci lascia con l’amaro in bocca riteniamo necessario diffidare qualsivoglia organo di stampa nell’attribuire indebite, false e mistificatorie patenti di presunte ideologie neonaziste a quanti si sono impegnati per la realizzazione dell’evento in questione. Parlano da sole le attività anche ultra decennali in ambito culturale, sociale, civile, universitario, ambientale e di solidarietà con gli ultimi svolte sul territorio.
CITTA’ PLURALE VENTO DELLO STRETTO MORGANA”.

Care lettrici, cari lettori,
vi scrivo per chiedervi di sostenere il lavoro che quotidianamente vi offriamo, anche a costo di grandi sacrifici personali. Sostenere stampalibera.it significa infatti permettere a questa testata giornalistica, che vi accompagna da oltre 10 anni e che continuate a dimostrare di apprezzare sempre più, di crescere con il supporto di collaboratori retribuiti per migliorare la qualità della nostra informazione libera ed indipendente e di lavorare con tranquillità, coraggio e senza mai dover subire i ricatti della politica. In questi ultimi anni il sito è cresciuto molto. E non finiremo mai di ringraziarvi uno ad uno. Purtroppo però i ricavi della pubblicità, sempre di meno a causa della chiusura definitiva, cagionata dalla pandemia, di molte attività già in crisi, non sono sufficienti a coprire i costi. In un momento in cui quasi tutti i siti e i giornali si assomigliano abbiamo il dovere di fare di più con nuove storie, inchieste e notizie. Ed è anche per questo che vi chiediamo un piccolo ma importante contributo economico. Grazie.


Enrico Di Giacomo

 

 

E’ possibile sostenere stampalibera.it donando tramite bonifico al seguente IBAN: IT36P0760105138282454882455

oppure tramite PayPal cliccando su Donazione