In bici da Milano a Barcellona Pozzo di Gotto per ricordare un finanziere scomparso

10 Giugno 2019 Culture

Il vicebrigadiere Daniele Battelli – in servizio presso il Nucleo di Polizia Economico Finanziaria della Guardia di Finanza di Rimini – ha intrapreso in bicicletta un viaggio “in solitaria”, per ricordare l’appuntato Scelto Giuseppe Bucolo, originario di Barcellona Pozzo di Gotto, prematuramente scomparso lo scorso anno a causa di un arresto cardiaco.

L’itinerario, con partenza da Milano il 31 maggio scorso, si è concluso l’8 giugno a Barcellona Pozzo di Gotto. Attraversando l’Italia da Nord a Sud in nove tappe, tra cui le città di Bologna, Ancona, Pescara, San Severo di Foggia, Bari, Trebisacce, Catanzaro e Reggio Calabria, il finanziere ha prescelto, in particolare, quali tappe principali, le città che hanno segnato la vita del collega e amico Giuseppe: Milano (dove prestava servizio), Bari (dove è deceduto) e Barcellona Pozzo di Gotto (dove è stato seppellito).

L’iniziativa di solidarietà e sensibilizzazione da parte del militare riminese, appassionato di ciclismo, è stata patrocinata dal Comando Generale della Guardia di Finanza. Oltre al nobile gesto di voler ricordare l’amico prematuramente scomparso, l’intento è stato anche quello di promuovere la diffusione dello sport e l’importanza dall’attività fisica come forma di prevenzione dell’infarto e delle malattie cardiovascolari.

A tal riguardo, in collaborazione con l’associazione “Tutti per Fabio” Onlus, è stata promossa una raccolta di donazioni per l’acquisto di un defibrillatore. Sabato mattina 8 giugno, in occasione della sosta a Messina, presso la Caserma “S. Cotugno”, sede del Comando Provinciale della Guardia di Finanza, il Comandante Provinciale, Generale di Brigata Vincenzo Tomei, ed una rappresentanza dell’Associazione Nazionale dei Finanzieri d’Italia, hanno accolto il Vicebrigadiere, prima della conclusione dell’intero viaggio a Barcellona Pozzo di Gotto, dove vi era ad attenderlo il Capitano Giacomo Cucurachi, Comandante della Tenenza di Patti, unitamente a una rappresentanza di militari ed al Cappellano Militare del Comando Regionale Sicilia, Monsignor Mario Raneri, che ha officiato, alla presenza della moglie, dei figli e dei familiari del militare prematuramente scomparso, un momento di preghiera presso la tomba al cimitero di Barcellona PG.

Care lettrici, cari lettori,
vi scrivo per chiedervi di sostenere il lavoro che quotidianamente vi offriamo, anche a costo di grandi sacrifici personali. Sostenere stampalibera.it significa infatti permettere a questa testata giornalistica, che vi accompagna da oltre 10 anni e che continuate a dimostrare di apprezzare sempre più, di crescere con il supporto di collaboratori retribuiti per migliorare la qualità della nostra informazione libera ed indipendente e di lavorare con tranquillità, coraggio e senza mai dover subire i ricatti della politica. In questi ultimi anni il sito è cresciuto molto. E non finiremo mai di ringraziarvi uno ad uno. Purtroppo però i ricavi della pubblicità, sempre di meno a causa della chiusura definitiva, cagionata dalla pandemia, di molte attività già in crisi, non sono sufficienti a coprire i costi. In un momento in cui quasi tutti i siti e i giornali si assomigliano abbiamo il dovere di fare di più con nuove storie, inchieste e notizie. Ed è anche per questo che vi chiediamo un piccolo ma importante contributo economico. Grazie.


Enrico Di Giacomo

 

 

E’ possibile sostenere stampalibera.it donando tramite bonifico al seguente IBAN: IT36P0760105138282454882455

oppure tramite PayPal cliccando su Donazione