#IL VIDEO – “Real Cittadella, la rinascita di Messina”, un Corto per far rinascere la Falce

24 Giugno 2019 Culture

“Real Cittadella, la rinascita di Messina”, è questo il titolo del bellissimo cortometraggio di circa 8 minuti  che è stato proiettato oggi alle 12 nella sala dell’associazione culturale “Arb”,  realizzato da quattro messinesi che credono profondamente nella possibilità di rinascita della loro città, a partire dal recupero della Zona falcata e dalla valorizzazione dei suoi tesori naturali, storico-architettonici e paesaggistici. Una vera e propria dichiarazione d’amore.

Il cortometraggio è opera di Alessandro Tumino (giornalista della Gazzetta del Sud), che ha scritto un testo di grande valore letterario, a tratti anche commovente, Giovanni Renzo (compositore e pianista) e Daniele Brigandì (cameramen e autore del montaggio), arricchito e impreziosito dalla voce dell’attore teatrale e cinematografico Maurizio Marchetti.

A mettere a disposizione il locale per l’evento e per la conseguente discussione, Davide Liotta, presidente dell’associazione, mentre a moderare l’incontro è stato il vicecaporedattore della Gazzetta del Sud, Lucio D’Amico, protagonista di un lungo impegno civile sui temi della Falce. Fra gli interventi, inoltre, quello dello storico Franz Riccobono, preziosa guida dei sopralluoghi necessari al cortometraggio.

Dopo la presentazione il video è stato veicolato anche sul web.

Care lettrici, cari lettori,
vi scrivo per chiedervi di sostenere il lavoro che quotidianamente vi offriamo, anche a costo di grandi sacrifici personali. Sostenere stampalibera.it significa infatti permettere a questa testata giornalistica, che vi accompagna da oltre 10 anni e che continuate a dimostrare di apprezzare sempre più, di crescere con il supporto di collaboratori retribuiti per migliorare la qualità della nostra informazione libera ed indipendente e di lavorare con tranquillità, coraggio e senza mai dover subire i ricatti della politica. In questi ultimi anni il sito è cresciuto molto. E non finiremo mai di ringraziarvi uno ad uno. Purtroppo però i ricavi della pubblicità, sempre di meno a causa della chiusura definitiva, cagionata dalla pandemia, di molte attività già in crisi, non sono sufficienti a coprire i costi. In un momento in cui quasi tutti i siti e i giornali si assomigliano abbiamo il dovere di fare di più con nuove storie, inchieste e notizie. Ed è anche per questo che vi chiediamo un piccolo ma importante contributo economico. Grazie.


Enrico Di Giacomo

 

 

E’ possibile sostenere stampalibera.it donando tramite bonifico al seguente IBAN: IT36P0760105138282454882455

oppure tramite PayPal cliccando su Donazione