MESSINA: Al “villino Drago” un caffè letterario e una Spa

16 Settembre 2019 Culture

Al primo piano sorgerà un caffè letterario, ma anche una location per eventi culturali e gastronomici, oltre ovviamente ad incontri con autori, dibattiti, convegni e conferenze. Al piano inferiore c’è invece una Spa, con 4 piccoli centri benessere, ognuno dei quali munito di minipiscina con idromassaggio. In più anche un’area interamente dedicata ai bambini (anch’essa con piscina), con gli stessi comfort degli adulti.

Rinasce nel segno della cultura e del benessere fisico una delle poche ville centenarie del centro città,  il “villino Drago”, sulla Tommaso Cannizzaro, sede della neonata associazione “Villa “Aelthea”. Di stile eclettico, con elementi neogotici e liberty, la villa è caratterizzata da una torretta esterna, da splendidi affreschi sui soffitti e da mobili, quadri e lampadari antichi, che faranno da scenario al caffè letterario al piano superiore, inaugurato nel tardo pomeriggio di ieri e dotato di una biblioteca.

Basta inoltrarsi per le scale e scendere nel seminterrato per giungere invece nell’area benessere, con 4 “suite” private che ospitano sauna, bagno turco, doccia emozionale e area relax.

Il villino (insieme alla costruzione “gemella” a fianco e al corpo di fabbrica retrostante) fu realizzato su un progetto dall’ingegnere Guido Viola nel 1916, sebbene i lavori fossero stati già avviati nel 1906, due anni prima del sisma che devastò la città.

 

 

Care lettrici, cari lettori,
vi scrivo per chiedervi di sostenere il lavoro che quotidianamente vi offriamo, anche a costo di grandi sacrifici personali. Sostenere stampalibera.it significa infatti permettere a questa testata giornalistica, che vi accompagna da oltre 10 anni e che continuate a dimostrare di apprezzare sempre più, di crescere con il supporto di collaboratori retribuiti per migliorare la qualità della nostra informazione libera ed indipendente e di lavorare con tranquillità, coraggio e senza mai dover subire i ricatti della politica. In questi ultimi anni il sito è cresciuto molto. E non finiremo mai di ringraziarvi uno ad uno. Purtroppo però i ricavi della pubblicità, sempre di meno a causa della chiusura definitiva, cagionata dalla pandemia, di molte attività già in crisi, non sono sufficienti a coprire i costi. In un momento in cui quasi tutti i siti e i giornali si assomigliano abbiamo il dovere di fare di più con nuove storie, inchieste e notizie. Ed è anche per questo che vi chiediamo un piccolo ma importante contributo economico. Grazie.


Enrico Di Giacomo

 

 

E’ possibile sostenere stampalibera.it donando tramite bonifico al seguente IBAN: IT36P0760105138282454882455

oppure tramite PayPal cliccando su Donazione