#FOTO – Nella notte vandalizzata la sede dell’associazione Aenigma

6 Aprile 2020 Cronaca di Messina

Nella notte è stato forzato l'ingresso dell'associazione Aenigma di via Croce Rossa portando via generi alimentari destinati, tramite il circuito dei servizi sociali, ai più bisognosi. Non contenti hanno vandalizzato anche un distributore automatico allocato all'interno della stessa associazione portando via il denaro contenuto. Sul posto i carabinieri per i rilievi e le indagini volte a risalire ai responsabili. "Per oggi dobbiamo sospendere le consegne per le famiglie che avevamo programmato - ha dichiarato in un post la responsabile Cristina Puglisi Rossitto -.  Famiglie, state tranquille, non ci fermeremo. Dateci qualche ora per riorganizzarci".

Dopo il furto arriva la solidarietà di Caffè Barbera.

Intanto apprendiamo da Cristina Puglisi Rossitto che, dopo il furto dei viveri stipati in un magazzino cittadino, ecco arrivare con immediatezza un gesto di solidarietà. Si tratta dell’imprenditore Francesco Barbera, il quale, appresa la notizia del furto di beni destinati alle famiglie cittadine in difficoltà, ha pensato di bene di estendere la sua solidarietà all’associazione guidata dall’attivissima Puglisi Rossitto.

Forniture di olio, passata di pomodoro, latte, pasta, zucchero e naturalmente il caffè ed altro saranno recapitata all’associazione che potrà quindi proseguire il proprio indispensabile lavoro di sostegno alle famiglie in gravi difficoltà. Nei giorni scorsi, la Caffè Barbera ha provveduto alla distribuzione di 500 buste della spesa attraverso la Messina Social City.

Care lettrici, cari lettori,
vi scrivo per chiedervi di sostenere il lavoro che quotidianamente vi offriamo, anche a costo di grandi sacrifici personali. Sostenere stampalibera.it significa infatti permettere a questa testata giornalistica, che vi accompagna da oltre 10 anni e che continuate a dimostrare di apprezzare sempre più, di crescere con il supporto di collaboratori retribuiti per migliorare la qualità della nostra informazione libera ed indipendente e di lavorare con tranquillità, coraggio e senza mai dover subire i ricatti della politica. In questi ultimi anni il sito è cresciuto molto. E non finiremo mai di ringraziarvi uno ad uno. Purtroppo però i ricavi della pubblicità, sempre di meno a causa della chiusura definitiva, cagionata dalla pandemia, di molte attività già in crisi, non sono sufficienti a coprire i costi. In un momento in cui quasi tutti i siti e i giornali si assomigliano abbiamo il dovere di fare di più con nuove storie, inchieste e notizie. Ed è anche per questo che vi chiediamo un piccolo ma importante contributo economico. Grazie.


Enrico Di Giacomo

 

 

E’ possibile sostenere stampalibera.it donando tramite bonifico al seguente IBAN: IT36P0760105138282454882455

oppure tramite PayPal cliccando su Donazione