Episodi Covid-19 positivi presso Neurologia Piemonte, la Uil-Fpl chiede si faccia chiarezza

22 Aprile 2020 Cronaca di Messina
La scrivente organizzazione Sindacale ha appreso​ dagli organi di stampa, che​ in maniera sorprendente,​ due​ pazienti da circa 21 giorni ricoverate​ presso la​ Neurologia del P.O. Piemonte, sono risultate positive al tampone. Notizia peraltro confermata dal Policlinico di Messina che parla di casi di ripositivizzazione. I predette​ degenti provenivano dal​ Covid​ Hospital​ del Policlinico​ di Messina,​ dove erano stati ricoverati per diversi giorni e successivamente,​ dopo​ esito negativo due tamponi eseguiti,​ sono stati​ trasferiti​ all’Ospedale​ Piemonte. ​ Tale situazione, che appare​ alquanto​ incredibile,​ stante che i pazienti erano isolati l’uno dall’altro,​ in camere singole, ha creato​ parecchia inquietudine​ tra i lavoratori,​ fortemente preoccupati per gli eventuali rischi di trasmissione dell’infezione ai propri​ familiari”.
Lo scrivono in una nota indirizzata ai vertici dell’IRCCS-Neurolesi/Piemonte, il segretario generale della Uil-Fpl, Pippo Calapai, e i segretari aziendali Maurizio Celona (Piemonte) e Nino Nunnari (IRCCS-Neurolesi)
Gli Operatori della Neurologia, che​ in data odierna​ sono stati sottoposti a tamponi, - scrivono i sindacalisti - hanno sempre mantenuto i livelli alti di attenzione durante le attività rivolte ai pazienti ricoverati.​ ​ Purtroppo​ tale episodio,​ si​ aggiunge​ ad​ altro​ precedentemente​ verificatosi,​ sempre​ nella medesima unità operativa, ​ riguardo​ un paziente trasferito dal Policlinico​ con due tamponi ​ negativi,​ invece​ dalla cartella clinica​ ne​ risultava​ uno positivo, tutto ciò, arrecando tantissima confusione nell’opinione pubblica e nel sindacato sulla gestione dei paziente COVID presso l’AOU Policlinico di Messina. Perché siamo fortemente preoccupati?​ Dopo quello che sta succedendo siamo sicuri che i degenti provenienti dal Policlinico siano realmente negativi? Non vorremmo minimamente immaginare che Villa Contino possa diventare focolaio incontrollato di infezione, propagando la stessa anche agli operatori del Piemonte, stante che i predetti degenti potrebbero necessitare di esami diagnostici e strumentali da eseguire al Piemonte.​ Si chiede al management dell’IRCCS Piemonte di esaminare quanto recentemente si è verificato e di valutare con attenzione la disponibilità​ di Villa Contino ai ricoverati​ COVID​ negativi​ provenienti dal Policlinico di Messina".

Care lettrici, cari lettori,
vi scrivo per chiedervi di sostenere il lavoro che quotidianamente vi offriamo, anche a costo di grandi sacrifici personali. Sostenere stampalibera.it significa infatti permettere a questa testata giornalistica, che vi accompagna da oltre 10 anni e che continuate a dimostrare di apprezzare sempre più, di crescere con il supporto di collaboratori retribuiti per migliorare la qualità della nostra informazione libera ed indipendente e di lavorare con tranquillità, coraggio e senza mai dover subire i ricatti della politica. In questi ultimi anni il sito è cresciuto molto. E non finiremo mai di ringraziarvi uno ad uno. Purtroppo però i ricavi della pubblicità, sempre di meno a causa della chiusura definitiva, cagionata dalla pandemia, di molte attività già in crisi, non sono sufficienti a coprire i costi. In un momento in cui quasi tutti i siti e i giornali si assomigliano abbiamo il dovere di fare di più con nuove storie, inchieste e notizie. Ed è anche per questo che vi chiediamo un piccolo ma importante contributo economico. Grazie.


Enrico Di Giacomo

 

 

E’ possibile sostenere stampalibera.it donando tramite bonifico al seguente IBAN: IT36P0760105138282454882455

oppure tramite PayPal cliccando su Donazione