Messinaservizi pronta per la bonifica di un tratto del litorale di Mili posto sotto sequestro prima dell’emergenza

1 Giugno 2020 Cronaca di Messina
“Siamo sempre disponibili a venire incontro alla comunità anche quando si tratta di servizi che non spetterebbe a noi, perché consideriamo giusto cercare di risolvere in ogni modo i problemi dei cittadini e perché nostro impegno quotidiano è quello di rendere decoroso ogni villaggio della città. Per questo visto che il demanio, a cui spettava il compito, non ha eseguito la bonifica del litorale di Mili sarà la Messinaservizi Bene Comune ad intervenire, per conto del comune ed in danno al demanio, appena il dipartimento comunale​ ambiente ci affiderà l’incarico”. A dirlo il presidente di Messinaservizi Bene Comune Giuseppe Lombardo che aggiunge: “Dopo una​ verifica sullo stato dei luoghi, abbiamo trasmesso la settimana scorsa nota al Comune con le azioni da eseguire ed i relativi costi per la bonifica dell’area: rimozione e smaltimento di materiali contenenti amianto; rimozione e smaltimento vernici e fusti con rifiuti pericolosi;​
rimozione e smaltimento rifiuti inerti;​
rimozione e smaltimento rifiuti non pericolosi;​
scarifica ed infine la pulizia del terreno​ e lo smaltimento degli scarti. Attendiamo il via libera dal dipartimento per poter eseguire i lavori immediatamente e permettere ai cittadini di recarsi al mare sul litorale di Mili bonificato dopo anni di incuria e abbandoni e dopo il sequestro dei luoghi operato dalla Polizia Municipale poco prima dell’emergenza Covid-19″.

Care lettrici, cari lettori,
vi scrivo per chiedervi di sostenere il lavoro che quotidianamente vi offriamo, anche a costo di grandi sacrifici personali. Sostenere stampalibera.it significa infatti permettere a questa testata giornalistica, che vi accompagna da oltre 10 anni e che continuate a dimostrare di apprezzare sempre più, di crescere con il supporto di collaboratori retribuiti per migliorare la qualità della nostra informazione libera ed indipendente e di lavorare con tranquillità, coraggio e senza mai dover subire i ricatti della politica. In questi ultimi anni il sito è cresciuto molto. E non finiremo mai di ringraziarvi uno ad uno. Purtroppo però i ricavi della pubblicità, sempre di meno a causa della chiusura definitiva, cagionata dalla pandemia, di molte attività già in crisi, non sono sufficienti a coprire i costi. In un momento in cui quasi tutti i siti e i giornali si assomigliano abbiamo il dovere di fare di più con nuove storie, inchieste e notizie. Ed è anche per questo che vi chiediamo un piccolo ma importante contributo economico. Grazie.


Enrico Di Giacomo

 

 

E’ possibile sostenere stampalibera.it donando tramite bonifico al seguente IBAN: IT36P0760105138282454882455

oppure tramite PayPal cliccando su Donazione