Capo Peloro, da domani riaprono il parco Horcynus Orca e il Macho

1 Luglio 2020 Culture

Dopo lo stop imposto dall’emergenza Coronavirus, il Parco Horcynus Orca e il MACHO, il Museo di Arte Contemporanea Horcynus Orca riaprono al pubblico domani 1 luglio.

Sarà possibile visitare entrambi dal lunedì al venerdì dalle 10,00 alle 13,00 e dalle 15,00 alle 17, 30; la cassa chiude mezz’ora prima del termine delle visite.

Sul luogo si troveranno dispenser di gel per le mani, l’ingresso dovrà avvenire con mascherina in dotazione personale. I locali vengono sanificati giornalmente.

Prenotazioni. Per ragioni di distanziamento connesse al COVID19 si consiglia di prenotare la visita ai telefoni 3296153824 (preferibile) e 090 9032737. I numeri sono validi anche per prenotazioni di gruppi fuori dagli orari di normale apertura, per esempio nei fine settimana.

Ingresso. 5 € tranne i bimbi fino a 10 anni accompagnati. In caso di gruppi di bambini il costo è 5 euro, gli accompagnatori (non genitori) non pagano. Il pagamento si effettua in loco.

Le prossime visite prenotate:

*il 4 luglio mattino da “Camminare i Peloritani” e il pomeriggio da “Discover” con guida storico-archelogica,

*il 7, 9,14 e 16 luglio da “Messina Social City”,

* l’11 luglio pomeriggio da “Intervolumina” per il progetto per bambini “Musicaleggendo”.

Per info: 3296153824

Care lettrici, cari lettori,
vi scrivo per chiedervi di sostenere il lavoro che quotidianamente vi offriamo, anche a costo di grandi sacrifici personali. Sostenere stampalibera.it significa infatti permettere a questa testata giornalistica, che vi accompagna da oltre 10 anni e che continuate a dimostrare di apprezzare sempre più, di crescere con il supporto di collaboratori retribuiti per migliorare la qualità della nostra informazione libera ed indipendente e di lavorare con tranquillità, coraggio e senza mai dover subire i ricatti della politica. In questi ultimi anni il sito è cresciuto molto. E non finiremo mai di ringraziarvi uno ad uno. Purtroppo però i ricavi della pubblicità, sempre di meno a causa della chiusura definitiva, cagionata dalla pandemia, di molte attività già in crisi, non sono sufficienti a coprire i costi. In un momento in cui quasi tutti i siti e i giornali si assomigliano abbiamo il dovere di fare di più con nuove storie, inchieste e notizie. Ed è anche per questo che vi chiediamo un piccolo ma importante contributo economico. Grazie.


Enrico Di Giacomo

 

 

E’ possibile sostenere stampalibera.it donando tramite bonifico al seguente IBAN: IT36P0760105138282454882455

oppure tramite PayPal cliccando su Donazione