Messina: Siracusano (FI), positivo tavolo con Provenzano su pdl per stop baraccopoli, raggiunto accordo su iter

1 Luglio 2020 Politica
“Si è tenuto questo pomeriggio a Palazzo Chigi il tavolo tecnico – convocato dal ministro per il Sud, Giuseppe Provenzano – in merito alle proposte di legge per lo stop definitivo alle baraccopoli di Messina.​ Erano presenti i capigruppo della Commissione Ambiente di Montecitorio, Pietro Navarra per il Partito democratico, Francesco D’uva per il Movimento 5 Stelle, e il professor Antonio Saitta, in qualità di consulente giuridico. Per Forza Italia, oltre alla sottoscritta, era presente anche la capogruppo Mariastella Gelmini.
L’incontro è andato bene, il ministro Provenzano ha ribadito la volontà precisa del governo di risolvere una volta per tutte la questione nel modo più efficace, garantendo che le risorse finanziarie saranno reperite anche attraverso le disponibilità dei fondi europei.
Per fare tutto questo l’esecutivo intende – con la partecipazione attiva del Parlamento – trovare una sintesi con la Regione Siciliana, con la quale verrà avviato un tavolo di confronto parallelamente al percorso parlamentare in Commissione Ambiente del testo base. Il prossimo step sarà, con l’accordo di tutti i capigruppo presenti, un’audizione del governatore siciliano Nello Musumeci.
Forza Italia vuole concretizzare l’approvazione della sua proposta di legge, coinvolgendo tutti i partiti, ma puntando alla velocità. Abbiamo apprezzato l’atteggiamento del governo, ma abbiamo sottolineato l’importanza di accelerare per portare nel più breve tempo possibile il testo in Aula e per dare risposte immediate e certe a 8mila cittadini messinesi e a un’intera comunità che da troppi anni chiede di poter voltare pagina. Non possiamo sprecare questa grande occasione”.
Così Matilde Siracusano, deputata messinese di Forza Italia.

Care lettrici, cari lettori,
vi scrivo per chiedervi di sostenere il lavoro che quotidianamente vi offriamo, anche a costo di grandi sacrifici personali. Sostenere stampalibera.it significa infatti permettere a questa testata giornalistica, che vi accompagna da oltre 10 anni e che continuate a dimostrare di apprezzare sempre più, di crescere con il supporto di collaboratori retribuiti per migliorare la qualità della nostra informazione libera ed indipendente e di lavorare con tranquillità, coraggio e senza mai dover subire i ricatti della politica. In questi ultimi anni il sito è cresciuto molto. E non finiremo mai di ringraziarvi uno ad uno. Purtroppo però i ricavi della pubblicità, sempre di meno a causa della chiusura definitiva, cagionata dalla pandemia, di molte attività già in crisi, non sono sufficienti a coprire i costi. In un momento in cui quasi tutti i siti e i giornali si assomigliano abbiamo il dovere di fare di più con nuove storie, inchieste e notizie. Ed è anche per questo che vi chiediamo un piccolo ma importante contributo economico. Grazie.


Enrico Di Giacomo

 

 

E’ possibile sostenere stampalibera.it donando tramite bonifico al seguente IBAN: IT36P0760105138282454882455

oppure tramite PayPal cliccando su Donazione