Festival Internazionale del Libro Taobuk: stage, campus e tirocini per studenti Unime

18 Settembre 2020 Culture

Sono state presentate in diretta FB, sulla pagina ufficiale dell’Ateneo peloritano, le iniziative della X edizione del Festival Internazionale del libro Taobuk per gli studenti Unime.  La diretta – che ha raggiunto la quota di circa 5 mila visualizzazioni – è stata trasmessa anche sulla pagina del Festival.
All’incontro, dopo i saluti del Rettore, prof. Salvatore Cuzzocrea e del Prorettore ai Servizi agli studenti, prof.ssa Roberta Salomone, è intervenuto anche il Direttore esecutivo Taobuk, dott. Alfio Bonaccorso.
Nel corso della diretta, introdotta e moderata  dal prof. Francesco Pira, Delegato alla Comunicazione, sono state illustrate le attività del campus e degli stage nelle quali saranno coinvolti gli studenti che decideranno di parteciapare.
Le collaborazioni col Festival  ogni anno si rivelano un efficace laboratorio per ragazzi con diversi background universitari ma con la medesima voglia di cimentarsi con un grande evento culturale internazionale.
Grazie all’accordo gli studenti Unime avranno l’opportunità di effettuare stage formativi nell’ambito del Festival letterario internazionale di Taormina.  L’Associazione, inoltre, attiverà un Campus che permetterà loro di partecipare a svariate attività: assistenza all’interno del Festival a scrittori e giornalisti, possibilità di assistere e di essere protagonisti di incontri con scrittori, giornalisti e attori e attività di guida all’interno del percorso letterario e cinematografico denominato Taormina Cult, curato da Taormina Book Festival.
Da quest’anno, inoltre, il Festival provvederà alla copertura delle spese di ospitalità per gli studenti universitari che seguiranno gli eventi Taobuk.
Una sinergia, quella tra l’Università e il Taormina International Book Festival, che ha permesso, già da molti anni, la partecipazione di studenti dell’Ateneo che si sono impegnati a stretto contatto con la direzione artistica e la segreteria organizzativa del Festival.
La X edizione di Taobuk si svolgerà dal 1 al 5 Ottobre 2020 nel corso di cinque intense giornate in cui la letteratura incontrerà il cinema, l’arte, l’attualità, la musica e la cultura enogastronomica.
La serata di gala Taobuk Award sarà la chiave di volta di un ricco programma che, nell’arco di cinque giornate vedrà susseguirsi oltre 50 eventi, con un ritmo serrato dal mattino alla sera, coinvolgendo 10 sedi del centro storico di Taormina, e un parterre di 100 autori ospiti provenienti da quindici diversi Paesi.

Per poter accedere alle selezioni i volontari dovranno registrarsi attraverso un form disponibile online sul sito del Festival.
Colloqui one-to-one tenuti dall’organizzazione di Taobuk completeranno la selezione in base alle figure richieste, valorizzando le inclinazioni di ciascuno.
Grazie ad un protocollo d’intesa stretto tra il Festival e l’Ateneo, agli studenti sarà data inoltre la possibilità di far valere la propria esperienza a Taobuk con un riconoscimento di crediti formativi universitari.

“Abbiamo creduto da sempre al rapporto UniMe-Taobuk – ha commentato il Rettore – e abbiamo aumentato quella che è la durata del nostro accordo di collaborazione. Si tratta di una sinergia importante che prosegue in un momento contraddistinto da questa pandemia che ha modificato e condizionato il nostro modo di vivere. Cerchiamo sempre di fare di più, con grandi sforzi, senza abbassare mai la guardia. Organizzeremo molte iniziative attraverso i nostri canali e questo Festival ne è un esempio. Speriamo di arrivare presto alla normalità, ma intanto ci siamo per i nostri studenti e lo facciamo con Taobuk che nel tempo ha regalato molte opportunità e molto spazio ai nostri giovani. Stiamo allestendo ben 150 aule che presto saranno disponibili per altre iniziative a beneficio dei nostri studenti”.

“Accanto elle tradizionali missioni universitarie che tutti conoscono – ha aggiunto la prof.ssa Salomone – e, cioè, didattica e ricerca, vi è anche quella di consolidare collaborazioni con varie organizzazioni che operano nel territorio, per promuovere sviluppo sociale, economico e culturale. Ciò  avviene in un connubio perfetto fra l’Università di Messina e Taobuk, ormai consolidatosi come uno dei più importanti Festival letterari di respiro internazionale. Durante l’evento, talenti provenienti da tutto il mondo sono  protagonisti di dibattiti e confronti, ma oltre a tutto questo i nostri studenti hanno l’opportunità di esplorare un contesto accattivante svolgendo importanti attività, fra cui quella d’orientamento. Il percorso di collaborazione ha una valenza importantissima per noi e siamo ben lieti di proseguirlo”.

Care lettrici, cari lettori,
vi scrivo per chiedervi di sostenere il lavoro che quotidianamente vi offriamo, anche a costo di grandi sacrifici personali. Sostenere stampalibera.it significa infatti permettere a questa testata giornalistica, che vi accompagna da oltre 10 anni e che continuate a dimostrare di apprezzare sempre più, di crescere con il supporto di collaboratori retribuiti per migliorare la qualità della nostra informazione libera ed indipendente e di lavorare con tranquillità, coraggio e senza mai dover subire i ricatti della politica. In questi ultimi anni il sito è cresciuto molto. E non finiremo mai di ringraziarvi uno ad uno. Purtroppo però i ricavi della pubblicità, sempre di meno a causa della chiusura definitiva, cagionata dalla pandemia, di molte attività già in crisi, non sono sufficienti a coprire i costi. In un momento in cui quasi tutti i siti e i giornali si assomigliano abbiamo il dovere di fare di più con nuove storie, inchieste e notizie. Ed è anche per questo che vi chiediamo un piccolo ma importante contributo economico. Grazie.


Enrico Di Giacomo

 

 

E’ possibile sostenere stampalibera.it donando tramite bonifico al seguente IBAN: IT36P0760105138282454882455

oppure tramite PayPal cliccando su Donazione