1 Dicembre 2020 Cronaca di Messina

Blitz della polizia municipale, due persone denunciate e una struttura abusiva sequestrata

La Polizia Specialistica, guidata dal Comandante Vicario Commissario Giardina Giovanni, con il supporto dell’ispettore c. Visalli G. della squadra Ambientale, durante il servizio di controllo del territorio per la repressione di illeciti ambientali, hanno intercettato un autocarro intento a trasportare rifiuti speciali provenienti da demolizione. Seguito il mezzo fino al luogo del conferimento abusivo, gli operatori hanno proceduto alla denuncia del conducente e del proprietario dell’area, il primo per trasporto di rifiuti in assenza della prescritta autorizzazione e iscrizione all’Albo Nazionale Gestori Ambientali e il secondo per gestione illecita di rifiuti. Sia il veicolo che l’area, adibita a discarica abusiva, sono stati sottoposti a sequetro giudiziario. Nello specifico i due soggetti violavano l’art. 256 D. Lgs. 152/2006.
Nella stessa mattinata la squadra Ambientale, ha dato esecuzione a un provvedimento della A. G. concernente l’avvio della demolizione di una struttura abusiva adibita ad abitazione, all’interno dell’alveo del torrente San Filippo, le operazioni di concluderanno nei prossimi giorni.
Nel pomeriggio venivano segnalati lavori su una struttura sottoposta a sequestro nella zona Sud della città, immediato l’intervento con l’identificazione dei responsabili, ancora intenti a smantellare l’opera in materiale ferroso. Materiale che, venduto a peso, avrebbe fruttato un cospicuo incasso. I soggetti sono stati deferiti all’autorità giudiziaria e su quel che rimane dell’opera sono stati riapposti i sigilli.