Vaccini insegnanti e Forze dell’Ordine a Messina: tempistica rispettata

26 Febbraio 2021 Cronaca di Messina
Tutto procede secondo la tabella di marcia stabilita dal Ministero della Salute e dall’Assessorato regionale per quanto riguarda i vaccini a Messina e provincia: “Sono costantemente in contatto sia con l’Assessorato che con la Task force regionale per le vaccinazioni - sottolinea il commissario per l’Emergenza Maria Grazia Furnari - sono già attive le vaccinazioni per le Forze dell’Ordine, già da alcuni giorni, e da oggi anche per i docenti delle scuole dopo l’apertura delle prenotazioni sul portale di ieri sera. Tali somministrazioni si aggiungono in parallelo a quelle già intraprese anche nei presidi ospedalieri, per le altre categorie come operatori sanitari, anziani oltre gli 80 anni e per le case di riposo”.​
A breve comincerà anche la vaccinazione domiciliare per la quale sono state riaperte le prenotazioni.​
“Ho già concordato con il direttore dell’ASP Dino Alagna - conclude la Furnari - il coinvolgimento del sistema 118 per l’eventuale assistenza in emergenza nei Comuni e sono in contatto con il coordinamento dei sindaci, che hanno manifestato grande disponibilità al supporto dei cittadini con necessità particolari”.

Care lettrici, cari lettori,
vi scrivo per chiedervi di sostenere il lavoro che quotidianamente vi offriamo, anche a costo di grandi sacrifici personali. Sostenere stampalibera.it significa infatti permettere a questa testata giornalistica, che vi accompagna da oltre 10 anni e che continuate a dimostrare di apprezzare sempre più, di crescere con il supporto di collaboratori retribuiti per migliorare la qualità della nostra informazione libera ed indipendente e di lavorare con tranquillità, coraggio e senza mai dover subire i ricatti della politica. In questi ultimi anni il sito è cresciuto molto. E non finiremo mai di ringraziarvi uno ad uno. Purtroppo però i ricavi della pubblicità, sempre di meno a causa della chiusura definitiva, cagionata dalla pandemia, di molte attività già in crisi, non sono sufficienti a coprire i costi. In un momento in cui quasi tutti i siti e i giornali si assomigliano abbiamo il dovere di fare di più con nuove storie, inchieste e notizie. Ed è anche per questo che vi chiediamo un piccolo ma importante contributo economico. Grazie.


Enrico Di Giacomo

 

 

E’ possibile sostenere stampalibera.it donando tramite bonifico al seguente IBAN: IT36P0760105138282454882455

oppure tramite PayPal cliccando su Donazione