26 Aprile 2021 Sport e Spettacolo

Dal 7 al 9 maggio a Messina la seconda tappa del Campionato nazionale giovanile di windsurf

Messina ospiterà il 7, 8 e 9 maggio la seconda tappa del Campionato nazionale giovanile slalom 2021 organizzata dalla SSD Windsurf Club Messina. L’evento sportivo, patrocinato dal Comune di Messina, nasce nel 2015 dal “progetto giovanile AICW” con l’obiettivo di avvicinare i giovani al mondo del windsurf per fare scoprire questa disciplina sportiva nelle sue diverse sfaccettature.

La manifestazione, a carattere nazionale autorizzata dal CONI e organizzata da A.I.C.W. (Associazione Italiana Classi Windsurf) e dalla Federazione Windsurf di FIV (Federazione Italiana Vela), sarà riservata esclusivamente ad atleti iscritti alla A.I.C.W. e quindi autorizzati a partecipare alle manifestazioni a carattere agonistico nazionale in ottemperanza alle disposizioni anti-Covid dei Ministeri Sport e Salute.
Location della manifestazione sarà il Windsurf Club di Messina, nato negli anni ‘80 dalla passione per il mare di Giovanni Landi, “leggenda” del windsurf messinese, non soltanto per avere messo sulla tavola il 90 per cento degli attuali appassionati, ma anche per avere contribuito a portare la Coppa del Mondo a Messina nel 1982.

Il club messinese si propone tra gli obiettivi di avvicinare la comunità cittadina agli sport velici, in particolare il windsurf, di sensibilizzare gli appassionati e non, alla bellezza paesaggistica e alla salvaguardia dello Stretto per le sue caratteristiche uniche al mondo che, grazie alle correnti ed ai venti, lo rendono il luogo naturale per praticare gli sport velici.

L’iniziativa, seppure limitata dalle misure anti – Covid, sarà comunque un momento importante per la Città di Messina – evidenzia l’Assessore alle Politiche Sportive Francesco Gallo – in quanto oltre ad assumere un peso sulla classifica generale del Campionato Nazionale sarà anche un’occasione per promuovere il territorio cittadino grazie al suggestivo spettacolo che i serfisti offriranno gareggiando all’interno di una cornice unica: lo Stretto di Messina. L’auspicio è che questa iniziativa possa rappresentare un primo segnale di ripartenza di tutto il movimento sportivo cittadino”.