Caso-Nemo Sud, Todaro (FGU Gilda Unams): “Si faccia chiarezza”

7 Aprile 2019 Cronaca di Messina

“La vicenda riguardante la convenzione tra AOU e Fondazione Aurora Onlus, per la realizzazione del progetto Nemo Sud, denunciata e apparsa sugli organi di stampa, mostra dei contorni piuttosto inquietanti e merita da subito, approfondimenti e chiarimenti da parte di tutti gli organi preposti, per due ordini di motivi: il primo perché interessa pazienti neurologici con gravi disabilità, il secondo perché mostra fenomeni di tipo corruttivo che si agganciano ad altri episodi già noti agli organi competenti e sui quali ancora si attendono risposte”.

Lo afferma Paolo Todaro, coordinatore della FGU Gilda Unams Dipartimento Università di Messina,crede sia giunto il momento in cui ministri e assessori regionali competenti si assumano la responsabilità di inviare ispettori, per verificare quanto già a loro conoscenza, al fine di accertare celermente eventuali responsabilità dei vertici aziendali e non lasciare ombre o dubbi sulla regolare attività svolta quotidianamente all’interno dell’Azienda Policlinico.

Care lettrici, cari lettori,
vi scrivo per chiedervi di sostenere il lavoro che quotidianamente vi offriamo, anche a costo di grandi sacrifici personali. Sostenere stampalibera.it significa infatti permettere a questa testata giornalistica, che vi accompagna da oltre 10 anni e che continuate a dimostrare di apprezzare sempre più, di crescere con il supporto di collaboratori retribuiti per migliorare la qualità della nostra informazione libera ed indipendente e di lavorare con tranquillità, coraggio e senza mai dover subire i ricatti della politica. In questi ultimi anni il sito è cresciuto molto. E non finiremo mai di ringraziarvi uno ad uno. Purtroppo però i ricavi della pubblicità, sempre di meno a causa della chiusura definitiva, cagionata dalla pandemia, di molte attività già in crisi, non sono sufficienti a coprire i costi. In un momento in cui quasi tutti i siti e i giornali si assomigliano abbiamo il dovere di fare di più con nuove storie, inchieste e notizie. Ed è anche per questo che vi chiediamo un piccolo ma importante contributo economico. Grazie.


Enrico Di Giacomo

 

 

E’ possibile sostenere stampalibera.it donando tramite bonifico al seguente IBAN: IT36P0760105138282454882455

oppure tramite PayPal cliccando su Donazione