Reparto del carcere di Messina inagibile, trasferiti 84 detenuti

29 Aprile 2019 Cronaca di Messina

Trasferiti alle prime luci dell’alba in altri istituti siciliani 84 detenuti sfollati dalla casa circondariale di Messina per motivi legati alla stabilità del reparto “Camerotti” che li ospitava. Sono tutti appartenenti al circuito di alta sicurezza per reati associativi (AS3).

L’operazione ha visto il coinvolgimento di decine e decine di agenti di Polizia Penitenziaria mobilitati da altri istituti dell’isola che hanno affiancato gli uomini dell’intero reparto di stanza nel carcere messinese, fra quelli presenti e quelli appositamente richiamati in servizio.

“Si è trattata di un’operazione davvero eccezionale – ha sottolineato il Capo del Dipartimento dell’Amministrazione Penitenziaria Francesco Basentini – messa in piedi rapidamente grazie allo straordinario impegno di tutte le parti coinvolte in Sicilia e a Roma. Con pochissime ore a disposizione, a partire dal via libera che ho dato sabato a pomeriggio inoltrato, lo sfollamento è stato portato a termine senza alcun problema e in totale sicurezza”.

“E di questo – continua – voglio dare atto e merito pubblicamente a tutto il personale coinvolto: quello di Polizia Penitenziaria, sia presente nell’istituto messinese sia mobilitato di sabato sera da altri istituti siciliani, e quello civile, tanto del Provveditorato di Palermo che del Dipartimento”.

Nei prossimi giorni saranno gli uffici tecnici del Prap, d’intesa con il Dipartimento, a pianificare gli interventi necessari a ripristinare la piena operatività del reparto in questione.