Aleksandr Dugin a Messina, interviene anche Diego Fusaro

10 Giugno 2019 Culture

Il rifiuto di Università e Comune di concedere una sala per l’incontro con Aleksandr Dugin, il filosofo russo “consigliere” di Vladimir Putin e considerato molto vicino agli ambienti della destra radicale, diventa questione nazionale, valicando i confini dello Stretto ed arrivando sul profilo social di Diego Fusaro, filosofo marxista, candidato sindaco al comune di Gioia Tauro con risultati disastrosi, e onnipresente personaggio ormai celebre per le prese di posizione ultrasovraniste.

“L’Università di Messina non concede l’aula: il solito metodo squadrista degli antifascisti”, ha scritto Fusaro su Facebook.