CORSA DEI CAVALLI, IN SETTE PATTEGGIANO. ECCO LE CONDANNE

25 Giugno 2019 Inchieste/Giudiziaria

In sette patteggiano la pena, un ottavo imputato usufruisce di uno ‘sconto’. Si è concluso così, nella serata di ieri, il processo d’appello per l’Operazione ‘Zikka’, ovvero la gang dei ‘Minissaloti’, i cui componenti dovevano rispondere, a vario titolo, dei reati di associazione a delinquere finalizzata all’organizzazione di corse clandestine di cavalli e maltrattamento di animali. Ecco le condanne nel dettaglio ratificate dal collegio di secondo grado presieduto dal giudice Alfredo Sicuro:

Stello Margareci, 3 anni; Rosario Lo Re, Gabriele Maimone e Orlando Colicchia, un anno e 8 mesi; Gaetano De Leo, un anno e 4 mesi; Antonino Caruso, un anno; Antonino Rizzo, 10 mesi e 40.000 euro di multa. I giudici hanno poi rideterminato la pena per il solo Orazio Panarello, decidendo la condanna a un anno e 6 mesi di reclusione. A Loro, De Leo, Caruso, Maimone, Collicchia e Panarello è stata concessa la sospensione della pena. I giudici hanno poi disposto la confisca e la vendita dei cavalli in sequestro e la restituzione agli aventi diritto delle stalle in sequestro.

 

Operazione Zikka: l’accusa chiede otto condanne e due assoluzioni