CORSA DEI CAVALLI, IN SETTE PATTEGGIANO. ECCO LE CONDANNE

25 Giugno 2019 Inchieste/Giudiziaria

In sette patteggiano la pena, un ottavo imputato usufruisce di uno ‘sconto’. Si è concluso così, nella serata di ieri, il processo d’appello per l’Operazione ‘Zikka’, ovvero la gang dei ‘Minissaloti’, i cui componenti dovevano rispondere, a vario titolo, dei reati di associazione a delinquere finalizzata all’organizzazione di corse clandestine di cavalli e maltrattamento di animali. Ecco le condanne nel dettaglio ratificate dal collegio di secondo grado presieduto dal giudice Alfredo Sicuro:

Stello Margareci, 3 anni; Rosario Lo Re, Gabriele Maimone e Orlando Colicchia, un anno e 8 mesi; Gaetano De Leo, un anno e 4 mesi; Antonino Caruso, un anno; Antonino Rizzo, 10 mesi e 40.000 euro di multa. I giudici hanno poi rideterminato la pena per il solo Orazio Panarello, decidendo la condanna a un anno e 6 mesi di reclusione. A Loro, De Leo, Caruso, Maimone, Collicchia e Panarello è stata concessa la sospensione della pena. I giudici hanno poi disposto la confisca e la vendita dei cavalli in sequestro e la restituzione agli aventi diritto delle stalle in sequestro.

 

Operazione Zikka: l’accusa chiede otto condanne e due assoluzioni

Care lettrici, cari lettori,
vi scrivo per chiedervi di sostenere il lavoro che quotidianamente vi offriamo, anche a costo di grandi sacrifici personali. Sostenere stampalibera.it significa infatti permettere a questa testata giornalistica, che vi accompagna da oltre 10 anni e che continuate a dimostrare di apprezzare sempre più, di crescere con il supporto di collaboratori retribuiti per migliorare la qualità della nostra informazione libera ed indipendente e di lavorare con tranquillità, coraggio e senza mai dover subire i ricatti della politica. In questi ultimi anni il sito è cresciuto molto. E non finiremo mai di ringraziarvi uno ad uno. Purtroppo però i ricavi della pubblicità, sempre di meno a causa della chiusura definitiva, cagionata dalla pandemia, di molte attività già in crisi, non sono sufficienti a coprire i costi. In un momento in cui quasi tutti i siti e i giornali si assomigliano abbiamo il dovere di fare di più con nuove storie, inchieste e notizie. Ed è anche per questo che vi chiediamo un piccolo ma importante contributo economico. Grazie.


Enrico Di Giacomo

 

 

E’ possibile sostenere stampalibera.it donando tramite bonifico al seguente IBAN: IT36P0760105138282454882455

oppure tramite PayPal cliccando su Donazione