Ambiente, sequestrato allevamento di bovini a Santa Maria del Melo

11 Luglio 2019 Inchieste/Giudiziaria

I carabinieri hanno sequestrato a Santa Lucia del Mela, in provincia di Messina, un fabbricato adibito a ricovero bovini per violazioni delle norme previste nel settore ambientale. Il decreto di sequestro preventivo è stato eseguito nei confronti di un uomo di 66 anni, responsabile di un’azienda zootecnica. Oltre all’edificio sono stati messi i sigilli anche al piazzale industriale di pertinenza dell’allevamento e all’area utilizzata per lo stoccaggio del letame, per una superficie complessiva di circa 300 metri quadri.

Le indagini

Le indagini dei carabinieri hanno accertato che l’indagato faceva confluire i reflui di allevamento nella scarpata collinare sovrastante il torrente Gualtieri, provocando l’inquinamento del corso d’acqua. L’uomo aveva inoltre realizzato su una superficie di circa 35 metri quadri, un deposito incontrollato di rifiuti dove accumulava il letame proveniente dalla pulizia della stalla dei bovini.