Messina, un flash mob contro le scelte del Governo Conte

1 Giugno 2020 Politica

“Il 2 giugno portiamo in piazza la voce del nostro territorio; lo facciamo in sicurezza e nel rispetto delle regole necessarie a tener distante ogni rischio. La mascherina è una protezione ma non è un bavaglio e tenerla in viso non significa soffocare l’urlo della gente che ha diritto ad essere tutelata e garantita”, così il deputato regionale, Presidente del Gruppo Parlamentare Fratelli d’Italia all’ARS, Elvira Amata, annuncia un flash mob che si terrà domani alle 10:30 a Piazza Cairoli, un segno di protesta contro il Governo Conte.

“Saremo insieme agli amici di Lega e Forza Italia per un’iniziativa equilibrata, una mobilitazione non tradizionale, che in tutte le principali piazze d’Italia si svolgerà nel rispetto delle misure per la sicurezza, in attesa della grande e vera manifestazione che si terrà a luglio. Gli italiani sono stanchi; troppo è stato chiesto ai cittadini da un Governo che è andato avanti in modo confusionario e propagandistico nella gestione di questa emergenza affrontata restando sordo alle richieste della gente e le proposte delle opposizioni. Noi ci siamo e ci saremo. E sarà possibile seguire l’iniziativa attraverso il web e i canali social ufficiali”, conclude.

Care lettrici, cari lettori,
vi scrivo per chiedervi di sostenere il lavoro che quotidianamente vi offriamo, anche a costo di grandi sacrifici personali. Sostenere stampalibera.it significa infatti permettere a questa testata giornalistica, che vi accompagna da oltre 10 anni e che continuate a dimostrare di apprezzare sempre più, di crescere con il supporto di collaboratori retribuiti per migliorare la qualità della nostra informazione libera ed indipendente e di lavorare con tranquillità, coraggio e senza mai dover subire i ricatti della politica. In questi ultimi anni il sito è cresciuto molto. E non finiremo mai di ringraziarvi uno ad uno. Purtroppo però i ricavi della pubblicità, sempre di meno a causa della chiusura definitiva, cagionata dalla pandemia, di molte attività già in crisi, non sono sufficienti a coprire i costi. In un momento in cui quasi tutti i siti e i giornali si assomigliano abbiamo il dovere di fare di più con nuove storie, inchieste e notizie. Ed è anche per questo che vi chiediamo un piccolo ma importante contributo economico. Grazie.


Enrico Di Giacomo

 

 

E’ possibile sostenere stampalibera.it donando tramite bonifico al seguente IBAN: IT36P0760105138282454882455

oppure tramite PayPal cliccando su Donazione