Riapre nel fine settimana il parcheggio Lumbi

4 Giugno 2020 Cronaca di Messina

“Abbiamo deciso – ha riferito il commissario di Asm (Azienda servizi municipalizzata), l’avv. Antonio Fiumefreddo – di riaprire il parcheggio Lumbi. Abbiamo constatato che la richiesta di posti auto a Taormina, soprattutto nel fine settimana sta aumentando in maniera significativa. Finora è rimasto aperto solo il parcheggio, Porta Catania, il cui numero di stalli è risultato, per esempio nel ponte del 2 giugno, appena trascorso, insufficiente a soddisfare le richieste di quanti hanno voluto effettuare la tradizionale passeggiata nel cuore della città simbolo del turismo isolano. Adesso, confortati dalla forte domanda, abbiamo disposto un’apertura, al momento sabato e domenica di ogni settimana, che va all’indirizzo dell’accoglienza di quel turismo di prossimità che rappresenta una risorsa per tante attività commerciali. Un segnale questo di ripresa che Asm continua a dare dopo l’apertura della funivia”. Nel prossimo weekend, dunque, sarà facile trovare un posto auto nel più grande parcheggio cittadino che rappresenta una risorsa, soprattutto, nelle giornate di grande afflusso come quelle che ci auguriamo possano tornare. “In questo modo – ha commentato l’assessore al Turismo – Andrea Carpita – la città del centauro vuole accogliere i visitatori in maniera controllata e senza parcheggi selvaggi. Si vogliono evitare al massimo difficoltà e perdite di tempo a chi vuole raggiungere Taormina per godere delle sue bellezze. Un segnale chiaro di ripresa questo in vista della stabilizzazione del movimento turistico nazionale ed internazionale”.

Care lettrici, cari lettori,
vi scrivo per chiedervi di sostenere il lavoro che quotidianamente vi offriamo, anche a costo di grandi sacrifici personali. Sostenere stampalibera.it significa infatti permettere a questa testata giornalistica, che vi accompagna da oltre 10 anni e che continuate a dimostrare di apprezzare sempre più, di crescere con il supporto di collaboratori retribuiti per migliorare la qualità della nostra informazione libera ed indipendente e di lavorare con tranquillità, coraggio e senza mai dover subire i ricatti della politica. In questi ultimi anni il sito è cresciuto molto. E non finiremo mai di ringraziarvi uno ad uno. Purtroppo però i ricavi della pubblicità, sempre di meno a causa della chiusura definitiva, cagionata dalla pandemia, di molte attività già in crisi, non sono sufficienti a coprire i costi. In un momento in cui quasi tutti i siti e i giornali si assomigliano abbiamo il dovere di fare di più con nuove storie, inchieste e notizie. Ed è anche per questo che vi chiediamo un piccolo ma importante contributo economico. Grazie.


Enrico Di Giacomo

 

 

E’ possibile sostenere stampalibera.it donando tramite bonifico al seguente IBAN: IT36P0760105138282454882455

oppure tramite PayPal cliccando su Donazione