MESSINA: LAVORO NERO E AMBULANTATO, OPERAZIONE CONGIUNTA DELLA GUARDIA DI FINANZA E DELLA POLIZIA MUNICIPALE

6 Ottobre 2020 Inchieste/Giudiziaria

I militari del Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Messina, congiuntamente a personale della locale Polizia Municipale – Sezione Annona – hanno condotto una significativa operazione a contrasto del sommerso da lavoro, dell’ambulantato selvaggio e del commercio abusivo.

In particolare, nel corso di specifiche congiunte attività di controllo del territorio del capoluogo peloritano, volte a scongiurare il perpetrarsi di attività illecite con ricadute negative sul mercato economico locale, i Finanzieri del Gruppo della Guardia di Finanza di Messina ed il personale della Sezione Annona della Polizia Municipale di Messina hanno individuato e verbalizzato un soggetto intento alla vendita di prodotti ortofrutticoli, privo di qualsivoglia autorizzazione e/o concessione. In tale contesto, è stato individuato anche un lavoratore “in nero” alle dipendenze dell’operatore commerciale controllato. 

L’attività, che ha interessato il Viale Europa, uno dei punti nevralgici della città, maggiormente caratterizzato da forme diffuse di illegalità della specie, ha permesso di sottoporre al sequestro un autocarro ad uso commerciale, privo di autorizzazione e/o concessione, nonché un ingente quantitativo di prodotti ortofrutticoli, per complessivi kg. 2.000 circa, del valore commerciale di circa tremila euro, donati all’Istituto Antoniano di Messina, rinomato per la vocazione caritatevole che riveste in città. 

Il controllo, inoltre, ha permesso di accertare come il lavoratore “in nero” scoperto risultasse anche percettore del sussidio più noto come “reddito di cittadinanza”, immediatamente segnalato agli uffici INPS per i provvedimenti di competenza.

Care lettrici, cari lettori,
vi scrivo per chiedervi di sostenere il lavoro che quotidianamente vi offriamo, anche a costo di grandi sacrifici personali. Sostenere stampalibera.it significa infatti permettere a questa testata giornalistica, che vi accompagna da oltre 10 anni e che continuate a dimostrare di apprezzare sempre più, di crescere con il supporto di collaboratori retribuiti per migliorare la qualità della nostra informazione libera ed indipendente e di lavorare con tranquillità, coraggio e senza mai dover subire i ricatti della politica. In questi ultimi anni il sito è cresciuto molto. E non finiremo mai di ringraziarvi uno ad uno. Purtroppo però i ricavi della pubblicità, sempre di meno a causa della chiusura definitiva, cagionata dalla pandemia, di molte attività già in crisi, non sono sufficienti a coprire i costi. In un momento in cui quasi tutti i siti e i giornali si assomigliano abbiamo il dovere di fare di più con nuove storie, inchieste e notizie. Ed è anche per questo che vi chiediamo un piccolo ma importante contributo economico. Grazie.


Enrico Di Giacomo

 

 

E’ possibile sostenere stampalibera.it donando tramite bonifico al seguente IBAN: IT36P0760105138282454882455

oppure tramite PayPal cliccando su Donazione