Screening Anti Covid al Consorzio Autostrade Siciliane

16 Novembre 2020 Cronaca di Messina

Nella giornata di oggi, lunedì 16 novembre 2020, dipendenti e collaboratori del Consorzio per le Autostrade Siciliane sono stati sottoposti a “tampone rapido”. L’indagine rientra tra le attività programmate nel Documento di Valutazione dei Rischi dell’azienda, aggiornato ai protocolli di prevenzione per il contagio da virus Covid-19.

Allo screening hanno partecipato volontariamente i vertici di Autostrade Siciliane e la totalità dei lavoratori in servizio presso la sede di Contrada Scoppo, compresi coloro che al momento prestano servizio in regime di smart working. Anche l’Assessore Regionale alle Infrastrutture e ai Trasporti on. Marco Falcone, in visita presso la sede, ha scelto di sottoporsi al prelievo.

I test antigenici, che ricercano elementi che costituiscono la struttura del virus, si sono svolti nel massimo ordine e nel rispetto delle prescrizioni previste, rilasciando solo risultati negativi nella totalità dei 134 casi esaminati. Al fine ulteriore di contenere i rischi epidemiologici e il diffondersi del virus, Autostrade Siciliane proseguirà a rilevare la temperatura all’ingresso nelle sede e a garantire la distribuzione quotidiana di mascherine e igienizzanti.

I tamponi, che anche il Ministero della sta adottando per valutare i rientri in Italia, continueranno anche nei prossimi giorni per uno screening totale che prevede tutte le dislocazioni distribuite lungo le tratte A18 e A20, iniziando dalla barriera di San Gregorio Catania.

Care lettrici, cari lettori,
vi scrivo per chiedervi di sostenere il lavoro che quotidianamente vi offriamo, anche a costo di grandi sacrifici personali. Sostenere stampalibera.it significa infatti permettere a questa testata giornalistica, che vi accompagna da oltre 10 anni e che continuate a dimostrare di apprezzare sempre più, di crescere con il supporto di collaboratori retribuiti per migliorare la qualità della nostra informazione libera ed indipendente e di lavorare con tranquillità, coraggio e senza mai dover subire i ricatti della politica. In questi ultimi anni il sito è cresciuto molto. E non finiremo mai di ringraziarvi uno ad uno. Purtroppo però i ricavi della pubblicità, sempre di meno a causa della chiusura definitiva, cagionata dalla pandemia, di molte attività già in crisi, non sono sufficienti a coprire i costi. In un momento in cui quasi tutti i siti e i giornali si assomigliano abbiamo il dovere di fare di più con nuove storie, inchieste e notizie. Ed è anche per questo che vi chiediamo un piccolo ma importante contributo economico. Grazie.


Enrico Di Giacomo

 

 

E’ possibile sostenere stampalibera.it donando tramite bonifico al seguente IBAN: IT36P0760105138282454882455

oppure tramite PayPal cliccando su Donazione