Il commissario per l’emergenza Covid nell’hub vaccinale di Messina

27 Marzo 2021 Cronaca di Messina

«Tra il 29 marzo e il 3 aprile arriveranno in Italia un milione di dosi Pfizer, 500mila dosi di Moderna e un milione e trecentonila dosi di Astrazeneca», Lo ha annunciato stamattina il commissario per l’emergenza Covid Francesco Paolo Figliuolo, nell’hub vaccinale di Messina, la prima delle due tappe siciliane del suo tour per il Paese partito ieri dalla Calabria. Figliuolo ha avuto prima un incontro con le autorità locali e quelle regionali nella sede della prefettura e poi si è recato in visita nell’hub vaccinale allestito nella ex Fiera di Messina, uno dei centri di vaccinazione che la Regione Siciliana ha approntato in ciascuna delle province dell’isola.

"Bisogna trovare nuovi hub e nuovi punti di vaccinazione - ha detto - Con le autorità locali, il sindaco di Messina Cateno De Luca, il prefetto Cosima Di Stani e la protezione civile abbiamo concordato l'apertura di un nuovo centro vaccinale a Messina, nella zona Sud, al Pala Rescifina, a due passi dallo svincolo autostradale, per renderlo poi fruibile alla cittadinanza dopo Pasqua. Anche perché le 52 postazioni in Fiera, a Messina, è chiaro che non possono bastare".

Figliuolo, che ha poi raggiunto l’ospedale militare di Messina, anche oggi ha voluto sottolineare che «non esiste alcuna disparità tra le regioni», nella distribuzione dei vaccini e nell’attività di vaccinazione, fornendo i nuneri degli ultimi giorni: 245mila dosi l’altro ieri, 237mila ieri ma il dato non è ancora definitivo. «La Sicilia - ha poi aggiunto - sta facendo 20mila vaccinazioni al giorno e siamo nel pieno del target della campagna vaccinale; è chiaro che dobbiamo raddoppiare e arrivare intorno alle 50mila dosi».

Dal canto suo, la Regione Siciliana ha fatto trovare al commissario Figliuolo la casa in ordine, in occasione di questa visita. A oggi, la Sicilia è la prima regione in Italia per percentuale di dosi di vaccino inoculate: 86 per cento a fronte di una media nazionale dell’82,2 per cento. Un dato raggiunto nonostante la carenza di dosi, in hub vaccinali che oggi sono apparsi in perfetto ordine, a differenza di una settimana fa quando erano stati presi d’assalto da chi pensava di vaccinarsi comunque, anche senza prenotazione, con lunghe code e qualche tensione all’esterno e, in alcuni casi, anche all’interno. Al momento la Sicilia ha somministrato 723.242 delle 840.535 ricevute, secondo quanto indicato nel Report vaccini anti Covid sul sito internet del governo. Per il presidente Nello Musumeci, entro i prossimi giorni dovrebbero arrivare in Sicilia «110 mila dosi dei tre vaccini».

Nel pomeriggio, il commissario Figliuolo sarà a Catania dove è previsto, nel palazzo della Regione, un incontro con il governatore Mususmeci, prima di recarsi nell’hub vaccinale che è stato istituito nell'ex sede del mercato ortofrutticolo di San Giuseppe La Rena, alla periferia sud della città, a pochi chilometri dall’aeroporto.

Care lettrici, cari lettori,
vi scrivo per chiedervi di sostenere il lavoro che quotidianamente vi offriamo, anche a costo di grandi sacrifici personali. Sostenere stampalibera.it significa infatti permettere a questa testata giornalistica, che vi accompagna da oltre 10 anni e che continuate a dimostrare di apprezzare sempre più, di crescere con il supporto di collaboratori retribuiti per migliorare la qualità della nostra informazione libera ed indipendente e di lavorare con tranquillità, coraggio e senza mai dover subire i ricatti della politica. In questi ultimi anni il sito è cresciuto molto. E non finiremo mai di ringraziarvi uno ad uno. Purtroppo però i ricavi della pubblicità, sempre di meno a causa della chiusura definitiva, cagionata dalla pandemia, di molte attività già in crisi, non sono sufficienti a coprire i costi. In un momento in cui quasi tutti i siti e i giornali si assomigliano abbiamo il dovere di fare di più con nuove storie, inchieste e notizie. Ed è anche per questo che vi chiediamo un piccolo ma importante contributo economico. Grazie.


Enrico Di Giacomo

 

 

E’ possibile sostenere stampalibera.it donando tramite bonifico al seguente IBAN: IT36P0760105138282454882455

oppure tramite PayPal cliccando su Donazione