9 Agosto 2021 Politica e Sindacato

Presentata oggi alla stampa dal Sindaco la Relazione del III anno di attività dell’Amministrazione De Luca

Il Sindaco Cateno De Luca oggi, lunedì 9, nel corso di una conferenza stampa a Palazzo Zanca ha illustrato ai giornalisti la relazione sul III anno di attività del suo mandato amministrativo. All’incontro hanno preso parte la Giunta municipale; il Direttore Generale; i Presidenti unitamente ai componenti i CdA e gli organi di controllo delle Società Partecipate; e i vertici della Città metropolitana.

Il Sindaco in apertura dei lavori ha illustrato la struttura della relazione costituita da cinque tomi: Resoconto del Sindaco De Luca 2020/21; Resoconto Assessori 2020/21; Resoconto Partecipate 2020/21; Resoconto del Sindaco della Città metropolitana; e quinto Omissioni ed i ritardi della Regione siciliana, evidenziando ancora una volta che “questo è un momento fondamentale e importante per un’Amministrazione, non soltanto perché lo prevede la legge, bensì è anche e soprattutto un sacrosanto dovere di noi Sindaci, e questa Amministrazione che rappresento non ha mai mancato l’incontro di presentazione del resoconto annuale, che sempre secondo la legge, entro 10 giorni dal deposito della relazione deve seguire il dibattito in Consiglio comunale per un confronto secondo i canoni della democrazia. Questa relazione 2020/21, Bibbia del nostro programma elettorale, oltre ad essere abbastanza corposa, quest’anno è stata sintetizzata in una scheda denominata ‘Parte IV della Relazione del Sindaco relativa all’attuazione del programma elettorale’ suddivisa in tre Sezioni: 1. Obiettivi programma elettorale; 2. Stato di attuazione; 3. Raggiunto/non raggiunto, nella quale sono evidenziati gli obiettivi raggiunti, di colore blu, quelli parzialmente raggiunti di giallo, ed in sintesi su 59 macro obiettivi del programma elettorale ne sono stati raggiunti pienamente 39, parzialmente 10, non ancora raggiunti altrettanti 10. Pertanto, il programma elettorale è stato realizzato al 75% in soli 3 anni. Se non sono stati ancora raggiunti 10 obiettivi bisogna attentamente esaminare il quinto tomo, ovvero quello relativo alle Omissioni e i ritardi della Regione siciliana”.

In merito il Sindaco ha spiegato le ragioni della stesura del quinto tomo, “in quanto se parte degli obiettivi dell’Amministrazione non sono stati raggiunti dipendono proprio da omissioni da parte della Regione, vedi la vicenda ex Sanderson, il passaggio di proprietà dall’ESA al Comune di Messina, articolo non attuato della legge n. 8 del 2018 destinato al risanamento ambientale, e ancora la gestione del ciclo dei rifiuti retto da un sistema di lobby, il blocco della discarica di Pace che ci costringe a condurre l’umido addirittura a Mantova. Un altro anno nelle mani di queste logiche non è più possibile, a ciò va aggiunto il ruolo di questo Consiglio comunale, che alla luce di quanto accaduto nei giorni scorsi, pensiamo ai 300 giovani che non potranno accedere al progetto l’Estate Addosso e a quanto già noto, ritengo fondamentale per un’Amministrazione avere un Consiglio comunale autorevole che sostenga il Sindaco e la su Giunta. Quindi – ha concluso De Luca – per noi è scattato già il countdown”.

A seguire il Vicesindaco Carlotta Previti ha ribadito l’importanza della scheda riassuntiva del resoconto sul terzo anno dell’attività dell’Amministrazione De Luca precisando che “la prepotenza dei numeri negli ambiti del risanamento sociale e di quello ambientale, oggi ci confortano nella percentuale. La parola risanamento è quella che più ricorre nella relazione perché al nostro insediamento abbiamo trovato una città malata da tutti i punti di vista, in sofferenza da centinaia di anni. E come ha ribadito il Sindaco, il nostro obiettivo è riportarla ad un livello ordinario di vivibilità normale, con parametri standard. Quello che abbiamo fatto in tre anni è stato rispettare il nostro programma elettorale e oggi per semplificare la lettura di questa relazione, facilmente visionabile all’intera collettività sul sito istituzionale del Comune, abbiamo elencato in uno schema gli obiettivi raggiunti in ogni paragrafo, dove non c’è alcuna autoreferenzialità dei singoli Assessori ma tutto è certificato con riferimento ad un elenco di Atti amministrativi, Determine, Delibere di Consiglio e di Giunta, note, Decreti Sindacali, Ordinanze ed altri provvedimenti. Oggi dopo tre anni siamo soddisfatti per avere raggiunto l’obiettivo di autoresponsabilizzare il personale del Palazzo Municipale. Le fondamenta -come sostiene il Sindaco – sono gli atti e i fatti visionabili in questa relazione e siamo orgogliosi perché avevamo un debito nei confronti della città: renderla migliore! Siamo riusciti a portare Messina ad un parametro di vivibilità normale, risanata dal punto di vista finanziario, e sociale con l’eliminazione delle baracche una vera ferita sociale. Abbiamo ancora altri progetti in attuazione finalizzati a raggiungere il nostro motto: Messina bella, produttiva e protagonista”.
La relazione “III Anno di attività dell’Amministrazione del Sindaco De Luca”, è consultabile sul sito istituzionale del Comune – Sezione Informazioni.